Politica

Marrazzo: «I veleni non servono a nulla»

«Sediamoci a un tavolo e parliamo del quarto aeroporto». A Zac e Cusani: «Non porto rancore»

14/12/2007

Eccolo qui. Criticatissimo, odiato, contestato. Il Pierino dello scandalo aeroporto è a Cisterna per la Tangenziale Appia. E pare non essere interessato a dire altro: Volevo essere qui, col sindaco, on la città, con i lavoratori. Cisterna è uno dei luoghi in cui si può ammirare l'operosità, in ambito agricolo, industriale. Si parla sempre della Roma-Latina ma non si può non parlare della Cisterna-Valmontone. A breve ci sarà l'incontro con il ministro delle infrastrutture Antonio Di Pietro e con l'Anas per l'atto costitutivo della società prevista da questo protocollo che sarà interamente pubblica e potranno entrare anche gli enti locali interessati». Lei sa che in questa provincia lei è al centro di una polemica fortissima e bipartisan. Lei risponde: i veleni non servono a nulla. «Per un semplice motivo: era logico che il sindaco di Latina e il presidente della provincia sostenessero un progetto. C'è stato un giudizio del Ministero, che può essere contestato. C'è un accordo di programma, dove io sostengo con forza: il sud del Lazio deve avere un aeroporto. E coinvolgerò i territori. La mia idea è quella di un tavolo in cui ci siano seduti gli esperti. Un modo per sederci, lavorare, studiare. Ci sono molte indicazioni che vanno rilette. Se si vuole costruire un aeroporto lavoriamoci, non abbiamo bisogno di polemiche». Ma lo strappo istituzionale c'è, non neghiamocelo. Lei oggi è a Cisterna, Bassiano, Priverno. A Latina no. Chi dovrà fare il primo passo? «Io sono sempre disponibile a confrontarmi, ad incontrare, a chiarire. Il tempo sana tutto. Io sono il primo che abbassa sempre i toni».

Andrea Apruzzese

    Tag

    Cisterna, Latina

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE