Eventi & Cultura

Omaggio ad Alberto Pomeranz

10/12/2007

Martedì 11 dicembre p.v., alle ore 20.30, il duo composto dal violinista Claudio Buccarella e dalla pianista Donella D’Alessio terrà presso l’Auditorium del Conservatorio di Musica “Ottorino Respighi” di Latina un interessante concerto in memoria del grande pianista e didatta Alberto Pomeranz, recentemente scomparso, il quale, per diversi anni, è stato docente del Respighi. Il programma del concerto prevede l’esecuzione della “Ciaccona in sol minore” di Tomaso Antonio Vitali (1663-1745), della “Sonata n. 5 op. 24” in Fa maggiore “La Primavera” (Allegro, Adagio molto espressivo, Scherzo-Allegro molto, Rondò-Allegro ma non troppo) di Ludwig van Beethoven (1770-1827) e della “Sonata op. 13” in sol minore (Lento doloroso-Allegro vivace, Allegretto tranquillo, Allegro animato) di Edvard Grieg (1843-1907). È alquanto difficoltoso riassumere in pochi cenni lo spessore artistico di Alberto Pomeranz. Nato a Roma, da padre russo, si è diplomato al Conservatorio di Musica S. Cecilia di Roma sotto la guida di Rina Rossi col massimo dei voti e la lode. Ha studiato musica da camera con Guido Agosti, musica moderna italiana con Gino Gorini a Venezia, e ha seguito a Perugia e Hilversum i corsi di direzione d’orchestra di Franco Ferrara. Ha rappresentato l’Italia ai Corsi Internazionali Beethoveniani con Wilhelm Kempff a Positano. Trasferitosi negli Stati Uniti, per tre anni ha avuto una cattedra al Brooklyn College di New York. Tornato in Italia ha insegnato al Conservatorio “O. Respighi” di Latina. È stato il pianista solista dell’Orchestra da Camera di Roma. Ha suonato in tutta Europa, Nord, Centro e Sud America, Africa, Medio Oriente, Asia, Cina e Australia per un totale di oltre 80 Paesi. Interessato alla musica pre-romantica e moderna, ha avuto al suo attivo molte prime esecuzioni in recital e con orchestra. Per il Bicentenario Rossiniano ha inciso per la RCA in prima mondiale musiche di Rossini. Ha inoltre effettuato altre tre incisioni per la RCA: opere di Chopin, di Tschaikowski, e di autori vari. Ha tenuto numerose Master Classes: San Felice Circeo (Collegium Musicum), New York (Brooklyn College), Helsinki (Accademia Sibelius), Kuala Lampur (Università), Città del Messico (Università), Guatemala (Teatro Nacional), S. Paolo del Brasile (Conservatorio), Rio de Janeiro (Accademia Villa Lobos), Shanghai (Conservatorio), S. Domingo (Teatro Nacional), Pusan (Corea), Montevideo (Escuela Universitaria de Musica), Tashkent (Uzbekistan), Istanbul (Conservatorio). Ha partecipato ai Festival Internazionali di Spoleto (dei Due Mondi), Donaueschingen, Todi, Chimay (Belgio), Tunja (Colombia), Melbourne, Guadalajara (Messico), Jerash (Giordania), Malta, Vilnius e Kiev. Ha ricevuto il Primo Premio Giuseppe Verdi: Una vita per la musica, 2001. Il 2 Giugno 2002, nell’ambito del Festival Internazionale di Kiev, ha rappresentato l’Italia come solista con orchestra. Nell’aprile 2006 ha tenuto un concerto in Campidoglio. Nell’occasione gli è stato conferito da parte dell’Intemational Association of Lions Clubs l’attestato di benemerenza di Ambasciatore e operatore di pace nel mondo. Il Duo Buccarella-D’Alessio si è formato negli anni ’60 in occasione dei corsi tenuti da G. Agosti al Conservatorio di Musica “S. Cecilia” di Roma. Il Duo si è ricostituito nel 1993, riscuotendo subito vivi consensi da parte del pubblico. Hanno svolto, nell’ambito della provincia di Latina, per il Conservatorio “O. Respighi”, dove insegnavano entrambi, intensa attività didattico-concertistica; sono stati invitati a tenere seminari didattici per varie Associazioni, per i Castelli Romani e, nel 2000, in occasione della quarantanovesima edizione del Festival Antonín Dvorák, hanno tenuto un concerto nell’ambito della stessa Manifestazione, presso il “Monumento Commemorativo” del compositore ceco, a Nelahozeves (Praga). Claudio Buccarella ha studiato nei Conservatori di Napoli e Roma, dove si è diplomato con il massimo dei voti. Suoi insegnanti sono stati: Giovanni Leone, Remy Principe e Arrigo Pelliccia. Inizia la sua attività come primo violino di spalla al Teatro Massimo di Palermo. Vince per concorso il posto di primo dei secondi alla Sinfonica della RAI di Roma. Contemporaneamente fa parte di diverse formazioni da camera dando concerti in tutta Europa. Nel 1974 entra a far parte del “Quintetto Boccherini” con cui vince il “Gran Prix du Disque” di Parigi per la migliore incisione mondiale di musica da camera del 1976. Viene chiamato, nel 1978, a far parte dei gruppo de “1 Musici” con il quale svolge tuttora intensa attività concertistica e discografica in tutto il mondo. Ha insegnato ai Conservatori di Frosinone, Pescara e Latina. Ha tenuto corsi di perfezionamento e negli ultimi anni si è dedicato con successo anche alla Direzione d’Orchestra. Suona su un prezioso violino di G. B. Ceruti di Cremona (di fine Settecento). Donella D’Alessio si è diplomata al Conservatorio di S. Cecilia di Roma con il massimo dei voti alla Scuola Pianistica di Rina Rossi. Ha seguito parallelamente i corsi di musica da camera con G. Agosti, Musica d’Insieme con A. Longo e, dopo il Diploma, il corso di Clavicembalo con F. Vignanelli. A 13 anni vince il 2° Premio M. Clementi, a 19 anni la Rassegna Giovani Concertisti Indetta dalla RAI, per la quale in seguito effettua registrazioni e concerti. È finalista al Concorsi Nazionali di Treviso e Taranto e suona, come solista, con l’Orchestra del Conservatorio di S. Cecilia sotto la direzione di P. Argento e F. Ferrara. Numerosi compositori italiani le hanno affidato la prima esecuzione di foro opere ed ha fatto parte di Giurie Pianistiche e di Musica da Camera in Concorsi nazionali ed internazionali; dal 1977 suona in Duo Pianistico con Grazia Barbanera, effettuando concerti per importanti associazioni. Dal 1993 suona in duo con il violinista Claudio Buccarella (violino dei prestigioso complesso “I Musici”). Svolge da anni un’intensa attività didattica; ha tenuto Corsi di Perfezionamento e Master Class in Italia ed all’estero (Corea del Sud, Pusan e Seoul). Già titolare di Pianoforte Principale presso i Conservatori di Frosinone, Perugia, Piacenza, Reggio Calabria, Latina; dal 2002 è titolare di Pianoforte Principale presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma. Come per tutte le manifestazioni artistiche organizzate dal Respighi, l’ingresso al concerto è libero e gratuito.

Rita Bittarelli


Altre notizie di eventi & cultura

ELENCO NOTIZIE