Eventi & Cultura

Priverno. Conferenza europea sull'integrazione

14/08/2007

La partecipazione alla Festa Medievale delle sette città appartenenti alle nazioni europee della Polonia, Slovacchia, Svolenia, Repubblica Ceca e Germania che hanno preso parte all’evento con l’allestimento di sette stand con prodotti enogastronomici, ha avuto grande successo. Una festa nella festa, tra angoli addobbati con cibi, prodotti culinari e vini stranieri tra musiche ed esibizioni del gruppo folkloristico di Breclav, città della Repubblica Ceca, rigorosamente in abiti tradizionali accompagnato dalle note dei violini suonati dai bambini del gruppo. Wallenhorst (Germania), Krosno e Andrychow (Polonia) Brda (Slovenia), Raca – Bratislava (Slovacchia), Breclav e Uherske Hradiste (Repubblica Ceca) hanno festeggiato insieme a Priverno i tre giorni della rievocazione storica medievale nel Borgo di Fossanova che ha attirato, soprattutto nelle ultime due serate, un numero altissimo di visitatori.
Le delegazioni delle città, questa mattina, hanno preso parte ad una conferenza sull’integrazione europea che si è svolta nella Sala delle Cerimonie del Comune di Priverno sul tema Dall’integrazione culturale alle opportunità economiche accolte dal primo cittadino Umberto Macci, dal consigliere Camillo Libertini e dagli assessori Fabio Martellucci e Claudio Giorgi. Tra i relatori, oltre ai sindaci delle città presenti, anche Gabriele Panizzi, componente della giunta nazionale dell’AICCRE.
L’obiettivo è stato quello di dare concretezza a tutte le iniziative che già si sono svolte e che si svolgeranno nei prossimi giorni per dare seguito e rinsaldare i rapporti già esistenti tra le città convenute a Priverno. Il primo passo, in tal senso, è stata la visita lo scorso venerdì alla SECI presso la Camera di Commercio di Latina per avere un confronto sulle possibilità di scambi economici.
“I Comuni – ha esordito Macci dopo aver ribadito gli stretti vincoli di amicizia che legano Priverno alle altre città straniere – possono e devono instaurare forme di collaborazione. Questa è la strada giusta che ci consentirà di interagire sul piano del turismo che costituisce, per noi, il settore preminente con visite reciproche perché noi rappresentiamo una parte dell’Europa molto bella anche se ancora poco conosciuta, dello scambio di prodotti e nella richiesta di finanziamenti per progetti di partnership. Credo che siamo sulla strada giusta anche se c’è ancora molto da fare”.
L’entusiasmo di Macci ha trovato un riscontro molto positivo in tutti gli altri sindaci presenti che, oltre a ringraziare pubblicamente per l’ospitalità ricevuta, hanno confermato pienamente nei loro interventi la collaborazione in iniziative commerciali, culturali e di scambi reciproci per il futuro prospettando la possibilità di formalizzare e ufficializzare i vincoli già esistenti con la città di Priverno.

Rita Bittarelli

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE