Politica

"Le ragioni di un impegno". Fabrizio Vitali (Verdi): «Molto parlare e gridare, ma non c'è mai stato buon governo né rinnovamento»

08/02/2001

«Latina doveva essere l'esempio di buon governo della destra in
Italia, qui Msi prima e AN poi hanno avuto le più alte percentuali
di consenso dell'intera nazione». È l'opinione di Fabrizio Vitali, portavoce comunale dei Verdi. «Molto parlare e gridare,
ma non c'è stato buon governo né rinnovamento,
anzi la città che esprime Zaccheo come deputato alla Camera è
regredita in termini economici e sociali. Nel mentre si è continuato
a parlare di grandi opere rivelatesi bufale, si è continuato a sperperare
denaro pubblico in consigli d'amministrazione superflui, in contratti
di consulenza, in lavori inutili, nei sogni e nelle stranezze di arretrate
ideologie. Nel mentre è aumentato il senso di invivibilità in borghi
e quartieri. Quante promesse il nostro rappresentante alla
Camera ha dovuto fare e poi non rispettare. Quante persone
ha illuso che in lui vedevano il principe del cambiamento nella Latina
che soffriva il modo clientelare di amministrare dei decenni precedenti.
In altri tempi Vincenzo Zacheo avrebbe parlato di centri di potere
da contrastare e questioni morali da imporre, ma altri centri di interesse
si sono sostituiti ai vecchi, altri imprenditori hanno accumulato
capitali e cementificato il territorio.
Dalle scorribande degli anni
70 alla presidenza del Consiglio Comunale caratterizzatosi per immobilismo
e improduttività, alla scarsissima attività parlamentare che spicca
per la proposta di legge di istituzione della regione Tuscia-Sabina.
Servizio scarso reso a territorio e collettività, ma acquisizione
di requisiti per la pensione alla quale, dopo 30 anni di presenza
sulla scena politica, il nostro funzionario potrebbe pensare».

Mauro Cascio


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE