Politica

Latina. Giorgio De Marchis(DS): « La politica del commercio del Polo delle Libertà e l'apertura di nuove strutture: un problema per gli operatori, un problema per la città»

31/01/2001

«Il Polo delle Libertà ha deciso di approvare la delibera di Consiglio comunale che permette la creazione di nuove strutture commerciali per circa 12.000 mq, rinnegando così le promesse fatte in passato, cioè di garantire l'imprenditoria locale contro i "mega centri" che provengono da fuori». Lo denuncia Giorgio De Marchis, consigliere comunale del DS. De Marchis ritiene che Latina non ha bisogno di nuovi centri commerciali dato che, le classifiche nazionali dimostrano che nella nostra città la media dell'offerta commerciale per cittadino è il doppio di quella nazionale.
Il Comune, informa il capogruppo, ha stime su supporti cartacei che presentano errori in quanto quando si doveva effettuare l'informatizzazione i dati delle attività commerciali sono andati persi, oggi sono recuperabili effettuando il censimento delle strutture rivedendo pratica per pratica a mano, è evidente l'handicap di un tale sistema cioè conteggiare strutture che da anni hanno chiuso oppure hanno cambiato destinazione d'uso. Inoltre - riflette - l'aumento di volumetria commerciale è effettuato in spregio alle elementari norme di urbanistica e di programmazione commerciale. Egli propone di incontrare le associazioni di categoria per elaborare un piano che permetta di individuare spazi urbani privi di strutture commerciali e quelli saturi per evitare l'apertura di stesse attività commerciali una affianco all'altra.

Vittorio Bertolaccini

    Tag

    Latina

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE