Economia

Investire in provincia di Latina, le opportunità

26/01/2001

Come portare nuovamente le imprese ad investire in provincia di Latina? Quali sono le politiche strategiche per valorizzare il territorio? A queste domande risponde il progetto di marketing territoriale che verrà presentato lunedì prossimo in un convegno che si terrà, a partire dalle 9.30, presso lo Step di via Diaz, a Latina. All'incontro saranno presenti il presidente della Camera di Commercio di Latina, Alfredo Loffredo, il direttore di Mediacamere Claudio Cipollini, il vicesegretario generale dell'Uioncamere Ugo Girardi, il Presidente della Provincia di Latina Paride Martella e l'assessore regionale alle attività produttive Francesco Saponaro. L'analisi ha messo la lente di ingrandimento sui punti di forza e di debolezza del "sistema Latina" ed ha indicato alcune strategie per aumentare la competitività della provincia di Latina nell'ambito della competizione globale. I punti di forza economici della provincia di Latina sono stati individuati nella diversificazione del tessuto produttivo grazie ad alcune potenzialità come le risorse ambientali e turistiche, la presenza di importanti aziende nel settore chimico-farmaceutico, la presenza di un polo agroalimentare che presenta interessanti prospettive di crescita. A questo si aggiunge un contesto sindacale costruttivo, una posizione geografica strategica tra due grandi aree metropolitane (Roma e Napoli), una evidente dinamicità del mercato locale con una buona intensità imprenditoriale. Tuttavia c'è un sistema socio-politico-amministrativo che evidenzia difficoltà di coordinamento e di pianificazione del territorio, manifestazioni di criminalità che rischiano di influenzare negativamente il clima sociale, una carenza di infrastrutture sia dal punto di vista qualitativo che da quella quantitativo, infine problemi relativi alla qualità delle risorse umane. L'analisi evidenzia che "i punti critici, pur nella loro pesantezza, non appaiono insuperabili. Al contrario poche scelte di razionalizzazione e di orientamento degli investimenti potrebbero generare, in breve tempo, un quadro sensibilmente diverso". Nel breve periodo sono stati individuati come aree da promuovere per l'agroalimentare le aree di Penitro (Formia), di Latina Scalo (Latina, Sermoneta e Sezze), e Cisterna. Per il turismo l'area di Sabaudia e Terracina. Nel periodo medio i punti di forza sono stati individuati nella centrale orticola di Sezze, il Porto di Gaeta e il Polo Intermodale di Latina Scalo. Per il turismo opportunità per l'area di Latina, le Terme di Fogliano e i Monti Lepini.

Mauro Cascio


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE