Sport

Calcio. Quarta sconfitta consecutiva per il Latina, 1-0 dal Morro D'Oro. Prima del match violenta lite Deodati-Marcato. Di Chiara si rifiuta di dirigere la squadra, in panchina va Attardi

21/01/2001

Alla vergogna non c’è veramente fine. Altra brutta, bruttissima figura del Latina dentro e fuori dal campo. La formazione nerazzurra esce, per la quarta volta consecutiva, sconfitta dal terreno di gioco, questa volta non in terra marchigiana ma al Francioni. Il Latina viene sconfitto per 1-0 dal Morro D’Oro, formazione tutt’altro che irresistibile. Una giornata iniziata male e terminata peggio. A pochi minuti dall’inizio della partita violentissimo battibecco tra il Presidente del Latina Deodati ed il giocatore simbolo Luca Marcato, con il libero nerazzurro che decideva di non unirsi alla squadra. A questo avvenimento seguiva la decisione del neo-allenatore Stefano Di Chiara di non sedersi sulla panchina nerazzurra per il suo esordio. In panchina va Attardi. Ma, sul terreno di gioco, le cose vanno addirittura peggio. Un Latina demotivato e psicologicamente labile viene surclassato dalla squadra ospite che riesce a fare per tutti i 90’ tutto ciò che vuole ed è così che al 29’ il Morro D’Oro trova la rete del vantaggio con Antonelli. Nel corso della ripresa, il Latina cerca di trovare la via della rete ma sempre in maniera confusionaria ed affidata al caso. L’apice della negatività della giornata arriva all’87’ quando Sparacio fallisce un calcio di rigore decretato dal Direttore di Gara per fallo su Catania. Al termine del match violentissima contestazione del pubblico pontino indirizzato al Presidente Deodati. Il Latina, oramai, è una squadra allo sbando a ben 15 punti dalla capolista Sambenedettese che ha ottenuto un altro successo questa volta sul campo del Cesi.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Calcio

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE