Eventi & Cultura

Cisterna. I ricordi di Giancarlo Carapellotti in un libro

29/12/2006

Verrà presentato ufficialmente il prossimo 6 gennaio 2007 nella Sala della Loggia di Palazzo Caetani a Cisterna, il libro "Te ricordi quando..." scritto da Giancarlo Carapellotti e Pierfranco Fatati, edito dalla It. Co. Italian Communication Editrice.
Un'opera che ripercorre le tappe fondamentali della rinascita di Cisterna dall'immediato dopo guerra (ma anche antecedente) fino a documentazioni più recenti intorno agli anni '70. La ricostruzione del paese (distrutto dagli eventi bellici) che è passata attraverso lo sviluppo delle diverse attività artigiane nel riorganizzare il tessuto economico in tutte le sue sfaccettature. I trasporti con i cavalli, i primi calzolai, l'uso dei primi taxi, gli scalpelllini arrivati dall'Alto Sangro, il ruolo dei sacerdoti nelle attività parrocchiali, i primi sarti, i primi barbieri, i fabbri maniscalchi, i mugnai, e così via.
Un lavoro certosino che per due anni, grazie anche alla collaborazione dei familiari e conoscenti dei diretti interessati, ha visto impegnati i due autori nel reperimento di immagini e testimonianze. “Te ricordi quando …” è un libro ma anche documento storico e culturale che lega le diverse generazioni: chi ha vissuto in prima persona quei periodi e chi ne ha soltanto sentito parlare. Un’opera basata essenzialmente sulle immagini fotografiche (circa trecento) che meglio di ogni altra descrizione possono dare la giusta dimensione delle varie attività, mestieri, realtà e del ruolo che ricoprivano nel contesto cittadino.
“Te ricordi quando…”, frase attuale ma che riporta immediatamente ad una Cisterna scomparsa, ad un tempo andato per il quale si prova rispetto ed anche, perché no, nostalgia per qualcosa che si è perso e difficilmente ritornerà.
Per questi motivi, soprattutto, è nata quest’opera. Affidare ad un libro l’insieme dei tanti “Te ricordi quando…” per riunire simbolicamente tutte quelle storie, quei personaggi, quegli avvenimenti di cui ciascuno ha saputo, scavando nella propria memoria, raccontarne una parte. Prezioso ed insostituibile, ribadiamo, è stato l’apporto dei parenti, degli amici e dei familiari dei protagonisti delle tante storie, nel ritrovare materiale fotografico di assoluta importanza. I proventi dalla vendita del libro saranno interamente devoluti alla O.N.M.I.C. (Opera Nazionale Mutilati e Invalidi Civili) della provincia di Latina.

Mauro Cascio

    Tag

    Cisterna

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE