Cronaca

Priverno. Borgo Sant'Antonio, voce del verbo riqualificare

16/11/2006

Una delle priorità che l’attuale amministrazione di centrodestra, guidata dal sindaco Umberto Macci, aveva sottolineato nel programma elettorale e che intende rispettare riguarda il miglioramento della vivibilità urbana della città di Priverno.
Per quanto riguarda la situazione delle zone periferiche, attraverso lo strumento del bilancio partecipativo seguito dall’assessore al bilancio Rinaldo Giordani che nel mese di ottobre ha inaugurato il suo primo ciclo, si stanno dando risposte in tal senso anche grazie al confronto diretto con i cittadini che stanno partecipando numerosi agli incontri fissati.
Per quanto invece concerne l’area urbana, in questi ultimi giorni la giunta ha deliberato sulla realizzazione di alcuni importanti interventi tesi a qualificare due tra le più belle piazze cittadine: Piazza Giovanni XIII e Borgo San Antonio. In particolare è stato approvato lo studio di fattibilità per l’illuminazione artistica di Piazza Giovanni XXIII.
“Tale intervento – ha dichiarato il vicesindaco Fabio Martellucci che ha seguito dall’inizio entrambi i progetti – associato al restauro conservativo della facciata del palazzo comunale, i cui lavori sono ormai prossimi visto che cominceranno a giorni, testimonia ancora una volta la volontà, in più di una circostanza espressa da questa amministrazione, di valorizzare una piazza il cui pregio urbanistico è unanimemente riconosciuto. I lavori consisteranno nel potenziamento delle lanterne già esistenti e nell’installazione di fari che illumineranno gli edifici più importanti della piazza”.
Del secondo intervento, fortemente voluto oltre che dal vicesindaco anche dall’assessore Giordani, è stata approvata la progettazione esecutiva riguardante la riqualificazione dei giardini antistanti la piazza di Borgo San Antonio.
“La piazza in questione – ha aggiunto Martellucci – oltre a costituire un punto d’ingresso della città, è al contempo uno dei luoghi di ritrovo maggiormente frequentati. In particolare i giardini oggetto dell’intervento, sono fruiti principalmente da bambini e anziani. Riqualificare, pertanto, quest’area verde attrezzandola con elementi di arredo urbano e giochi per bambini, servirà da un lato a migliorare l’estetica della piazza e dall’altro ad agevolare e creare un momento di incontro e di aggregazione tra diverse generazioni”.

Mauro Cascio

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE