Cronaca

Cisterna. Mensa scolastica, protesta... pretestuosa

14/10/2006

In data odierna si è tenuta davanti al Palazzo comunale di Cisterna di Latina la protesta di alcune mamme ed alcuni bambini in riferimento al servizio di refezione scolastica.
Una protesta che sembra avere più che altro connotati politici e che non riguarda, certamente, la maggioranza di coloro che usufruiscono dei servizi scolastici (circa 2.000 bambini contro i 20 che hanno partecipato alla manifestazione, spinti dai genitori).
La cosa più spiacevole non è l’espressa volontà dei genitori di avere un servizio mensa migliore al costo più basso (obbiettivo questo anche e soprattutto dell’Amministrazione Comunale), ma il fatto che tali genitori spingevano i loro figli ad inveire contro i rappresentanti della stessa Amministrazione.
La richiesta di rivedere il servizio di refezione scolastica era già pervenuto all’attenzione del Sindaco e degli uffici competenti, che già avevano provveduto a fissare un incontro con le rappresentanti dei genitori, per il prossimo lunedì 16 ottobre. È incomprensibile, come si possa inscenare una protesta prima ancora di aver dialogato con gli addetti e senza aver prima sentito le motivazioni e proposte.
Questa Amministrazione, va aggiunto, aveva già provveduto a calmierare i prezzi della mensa, peraltro in linea con quelli degli altri Comuni ed equilibrati secondo le fasce di reddito.
Sicuramente si può ricercare una soluzione ancora migliore ma che, tuttavia, non deve discriminare la qualità del servizio perché, e questo è da tener ben presente, si tratta di bambini e non possono mangiare cibi di bassa qualità.

Rita Bittarelli

    Tag

    Cisterna

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE