Cronaca

Priverno. Simulazione di reato, due deferiti

27/09/2006

I Carabinieri di Priverno hanno identificato e deferito in stato di libertà una casalinga di 43 anni ed un artigiano di 19 anni del luogo, responsabili di “simulazione di reato in concorso”.
I due, madre e figlio, dopo avere surrettiziamente ottenuto, anche a nome del loro marito/padre, un finanziamento di 5.500 euro, giustificato dall’acquisto di alcuni mobili, tentavano di disconoscerne la legittimità, facendo denunciare ai Carabinieri stessi un’inesistente truffa commessa da ignoti ai danni dell’ignaro congiunto.
Sono bastati alcune verifiche perché i militari operanti, riuscissero a ricostruire l’esatta dinamica della vicenda e a smascherare il piano architettato dai due familiari.

Roberta Colazingari

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE