Economia

Cisterna. Il Sindaco Carturan contro le imprese private: «Se questo stato di stallo dovesse continuare sono pronto a dimettermi. Entro il 30 giugno»

11/01/2001

Il Sindaco Mauro Carturan tuona contro le imprese private che pur essendosi da tempo aggiudicate la realizzazione di alcune importanti opere pubbliche ad oggi non hanno ultimato o addirittura iniziato i lavori. La Saturno costruzioni, per esempio, dell'amministratore Corsi, tiene fermi, presso l'ex area Nalco, i lavori del centro per disabili e quelli per il mercato settimanale. La ditta Cava Precicchia, dell'amministratore Pennacchi, dovrebbe curare la costruzione della nuova Caserma della Guardia di Finanza ed il rifacimento e la sistemazione di via Guglielo Marconi: ancora non l'ha fatto. La ditta S.O. Edil, dell'amministratore Salvini, si è aggiudicata la gara per la costruzione dei marciapiedi dal centro urbano al cimitero senza ad oggi aprire il cantiere. Così la Milan costruzioni dell'omonimo amministratore. Vicende analoghe per la rete fognaria di Sant'Ilario e Castelverde e per via Virgilio. Per piazza 19 marzo, invece, la clamorosa rinuncia dopo essersi aggiudicata la gara d'appalto da parte della ditta Stradaioli, dell'omonimo amministratore, ed il veto della Sovrintendenza ai Beni Monumentali lasciano ancora indefinibile la data d'inizio dei lavori. «Venerdì prossimo si terrà una riunione di maggioranza durante la quale verrà ribadita la grande insoddisfazione per i gravi ritardi nell'avvio dei lavori per queste opere pubbliche". In quella sede Carturan comunicherà che, in mancanza di soluzioni a questo stato di stallo, lascerà la guida del paese entro il 30 giugno.

Lucia De Blasio

    Tag

    Cisterna

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE