Cronaca

TERME. Pennacchi: "La stampa internazionale ha lasciato Finestra a se stesso"

16/07/2000

È lo scrittore Antonio Pennacchi a tornare sull'argomento "Terme". E lo fa nella sua rubrica del settimanale "La Piazza": «Quando – sei o sette anni fa – Finestra fu eletto sindaco, i giornali di tutto il mondo riparlarono di Latina. L'altra volta era stata quando Mussolini l'aveva inagurata. Poi più niente. Fino a che è arrivato Finestra. I giornali di tutto il mondo s'erano creduti che le volesse davvero cambiare nome: "La vuole richiamare Littoria", e la notizia aveva interessato un pochino tutti quanti. Poi, come tutti sanno, lui disse: "No, io voglio fare le cose serie, voglio far fare davvero un salto alla città, voglio fare due cose che mi consegneranno alla Storia: le Terme e l'Intermodale". Visti i risultati bisogna dire che è una gran fortuna, per Finestra, che alla stampa di tutto il mondo non gliene fregasse niente delle Terme e dell'Intermodale. FIgurati se gli interessava: adesso era pieno di Gabibbi. Così la stampa lo ha lasciato a se stesso, anzi a noi, e non ne ha parlato più».

Mauro Cascio


    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE