Cronaca

Priverno. Polizia locale: arriva l'ufficio mobile

24/07/2006

Nell’ambito del progetto ‘Priverno sicura. Polizia di Prossimità’disposto dal Dipartimento IV del Comando di Polizia Municipale, richiesto dal Comune per l’anno 2005 e coperto, per una quota, da uno specifico finanziamento della Regione Lazio, è arrivato, proprio in questi giorni, l’ufficio mobile, un automezzo Fiat Scudo Combi dotato di attrezzature all’avanguardia capaci di tamponare qualsiasi emergenza.
La Regione ha stanziato una somma pari al 60% della spesa ritenuta ammissibile mentre al Comune di Priverno rimane da sostenere, con mezzi finanziari propri, la restante percentuale del 40%.
Tra gli obiettivi fondamentali dell’Amministrazione è contemplata una politica di sicurezza dei cittadini da perseguire attraverso il potenziamento dell’attività di Polizia Municipale nelle zone più periferiche, avvicinandola alle esigenze dei cittadini.
L’ufficio mobile da utilizzare nelle frazioni dell’intero territorio comunale con a bordo due agenti in grado di recepire denunce, lamentele e segnalazioni di problematiche di vario genere, ha il compito di indirizzarle poi agli uffici comunali preposti.
Maggiore sicurezza e tutela del territorio da intendersi nel decentramento del servizio e la presenza più diffusa sul territorio che prevede anche la figura dell’agente di quartiere e un più stretto legame di collaborazione con i cittadini e le istituzioni privilegiando la prevenzione degli eventi criminosi.
Il problema è stato seguito dal consigliere comunale con incarico speciale alle periferie, VV.UU. e sicurezza, Bruno Silvagni.
Si tratta di un vero e proprio ufficio itinerante, dunque, allestito per circa metà ad ufficio vero e proprio dotato di stampante, altoparlanti, segnaletica non solo infortunistica. L’altra metà circa è stata allestita a deposito di attrezzature necessarie per l’espletamento del servizio.

Rita Bittarelli

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE