Politica

Terracina. Riconfermato Stefano Nardi. «È una bella vittoria di tutta la Cdl. In agenda subito le spiagge e soprattutto la portualità...»

15/06/2006

Con la riconferma di Stefano Nardi a Sindaco di Terracina si conclude la tornata elettorale che ha visto sei comuni della provincia di Latina (Fondi, Sperlonga, Norma, Itri, Roccasecca, oltre alla stessa Terracina) rinnovare le proprie amministrazioni, andate tutte a coalizioni di centro destra.
Il candidato della Casa delle Libertà ha vinto al ballottaggio con il 63,45% dei consensi (pari a 15.357 preferenze) contro il 36,55% del candidato sindaco del centro sinistra, Vincenzo Recchia, fermatosi ad 8.846 voti. Nardi, sostenuto da Forza Italia, Alleanza Nazionale, Udc e Partito Repubblicano, ha ottenuto, rispetto al risultato del primo turno, un incremento del 13,73%. Per Nardi, al primo turno, la vittoria era sfuggita di un soffio, e si era fermato al 49,7%, contro il 33,5% di Recchia (sostenuto da Ds, Margherita, Verdi per la Pace, Di Pietro Italia dei Valori, e dalla lista Polis, composta da Rifondazione, Comunisti Italiani e "Laboratorio Politico").
«È una vittoria per il buon lavoro svolto dall'amministrazione» ha dichiarato Nardi, che intende porre al primo posto nella sua agenda le problematiche relative alle spiagge ed alla portualità.
Dal ballottaggio, che ha visto una flessione di oltre il 10% nell'affluenza alle urne (64,8% contro il 76,6% del primo turno), è uscita anche la fotografia del nuovo consiglio comunale: al centro destra spettano 18 consiglieri, suddivisi tra Alleanza Nazionale (6), Forza Italia (5), Udc (4) e Pri (3). Dieci invece i consiglieri del centro sinistra, divisi tra Ds (5), Margherita (3), Verdi (1) e LIsta Civica Patto per Terracina (1). In Consiglio Comunale entra anche il candidato sindaco per l'Udeur (sostenuto anche dalla Lista Civica "Moderati per Mazzucco), Antonio Edis Mazzucco (già sindaco di Terracina negli anni Novanta).

Andrea Apruzzese

    Tag

    Terracina

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE