Cronaca

Priverno. Restaurata la Fontana dei Delfini

05/06/2006

La splendida fontana che appartiene all’arredo urbano di Piazza Giovanni XXIII, conosciuta come Fontana dei Delfini, è tornata ad essere, nei giorni scorsi, oggetto di richiesta alla Soprintendenza dei Beni Ambientali ed Architettonici da parte dell’Amministrazione Comunale di Priverno di un intervento di restauro legato al ripristino degli impianti idraulico ed elettrico non più funzionanti.
L’occhio di riguardo che l’Amministrazione sta rivolgendo alla tutela, al recupero e al restauro di numerosi siti architettonici e storici della città, rientra in un progetto di valorizzazione che intende rilanciare a livello turistico soprattutto sull’intero territorio, non solo locale, ma anche nazionale, Priverno come città d’Arte. “In quest’ottica – ha dichiarato il vicesindaco Fabio Martellucci - rientra anche la valorizzazione del centro storico e della piazza centrale, Giovanni XXIII, nella quale sorgono, oltre alla fontana, la cattedrale, lo stesso Palazzo Comunale, e sulla quale affaccia il Palazzo Valeriani – Guarini. Sono previsti interventi che assegneranno un posto di primo piano, nel panorama architettonico del territorio, alla piazza grazie alla pulizia della facciata comunale, ai lavori che interesseranno i portici e allo stesso Palazzo Valeriani”. Un concentrato di storia e architettura che l’Amministrazione sta riportando alla luce con interventi mirati e capillari.
La richiesta, già formulata nell’ottobre dello scorso anno dal vicesindaco Fabio Martellucci, è stata riproposta da lui e dall’Ufficio Tecnico del Comune pochi giorni fa all’attenzione degli uffici regionali preposti.
Nel 2003, a cura della Soprintendenza, fu posto in essere un intervento di restauro conservativo sulla Fontana dei Delfini. Quell’intervento, finanziato, progettato e diretto dalla Soprintendenza, ha ridato il giusto lustro e decoro alla Piazza ma da subito si sono verificati dei problemi al sistema idraulico che ne hanno impedito il funzionamento. La conseguenza è stata il mancato ricircolo degli zampilli e la stagnazione dell’acqua. L’impresa esecutrice dei lavori, è intervenuta dopo essere stata contattata ma l’intervento non è stato risolutivo e, a tutt’oggi, il sistema idraulico non funziona. Per questi motivi e in seguito anche all’aggravarsi del problema, l’Amministrazione è nuovamente intervenuta per un riscontro. “Il problema legato alla Fontana dei Delfini – ha concluso Martellucci – non è solo di carattere estetico dal momento che l’acqua stagnante è ricettacolo di insetti e certamente non è salubre”. La Soprintendenza ha assicurato che si farà carico di ricontattare l’impresa esecutrice dei lavori e di intervenire, a breve, in modo risolutivo.

Rita Bittarelli

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE