Cronaca

Priverno. Bufala, audizione pubblica a San Martino

28/02/2006

Si svolgerà il prossimo 2 marzo, presso il Castello di San Martino, a partire dalle ore 12, una pubblica audizione per la proposta di registrazione del marchio D.O.P. alla ricotta di bufala campana, un prodotto tipico prodotto non solo in Campania ma anche nel Lazio, in special modo nelle province di Latina, Frosinone e anche Roma. A dare parere favorevole, a seguito dell’istruttoria compiuta dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, sono stati gli Assessorati all’Agricoltura delle Regioni Campania, Lazio e Puglia e si è in attesa di ricevere il parere del medesimo assessorato della Regione Molise. “Ciò al fine di acquisire – si legge in una nota della Camera di Commercio Industria Artigiano e Agricoltura – eventuali orientamenti della filiera produttiva interessata che saranno oggetto di successive valutazioni da parte della Pubblica Amministrazione (…)”.
E’ la prima volta che il Consorzio di Tutela della Mozzarella Campana, ente che si è occupato di organizzare l’audizione, di cui è presidente Francesco Serra e direttore Vincenzo Oliviero, ha stabilito di organizzare al di fuori dei confini campani un’iniziativa come quella in oggetto che consisterà nella pubblica lettura delle norme tecniche necessarie a richiedere il riconoscimento del marchio pubblicamente, di fronte a un pubblico di tecnici esperti e di addetti al settore, oltre naturalmente di chiunque volesse prendere parte all’incontro. A introdurre i lavori sarà il sindaco di Priverno, Umberto Macci, il quale dopo i saluti di rito passerà la parola agli esperti accompagnati anche da dirigenti ministeriali per le Politiche Agricole, da allevatori, casari e altri rappresentanti legati alla produzione della ricotta di bufala. La città di Priverno è, in qualche modo, direttamente coinvolta nell’iniziativa anche alla luce dell’intento espresso dall’amministrazione di valorizzare i prodotti bufalini creando ad hoc un evento, Sulle orme della Bufala che quest’anno è giunto alla seconda edizione e organizzando corsi di formazione per operatori specializzati nel settore bufalino.


Roberta Colazingari

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE