Politica

Priverno. Problema rifiuti. Il Sindaco Macci: «Incontreremo i comitati di zona per illustrare i progetti dell'ecocentro»

24/02/2006

Ubicazione dell’ecocentro. Se ne è discusso, lo scorso lunedì a seguito all’impegno assunto dall’amministrazione comunale in Consiglio Comunale e con i cittadini, nell’incontro tra la Commissione Urbanistica congiunta e la Commissione Agricoltura e Ambiente.
Il progetto originario dell’ecocentro era legato ad una richiesta di finanziamento – a conferma di quanto è stato chiarito in più di una circostanza – tesa a risolvere un problema che interessava tutti, quello dei rifiuti.
Il problema legato alla gestione dei rifiuti e la necessità di incrementare il procedimento di raccolta differenziata contempla la necessità di poter mettere a disposizione dei residenti di un determinato luogo, un sito idoneo al conferimento dei materiali ingombranti quali ad esempio televisioni, frigoriferi mantenendo pulita la città. Questo discorso va comunque fatto tenendo presente il problema collegato alla gestione dei costi.
“Va precisato – dichiara il primo cittadino Umberto Macci - che il discorso è limitato alla raccolta (la gestione del monomateriale come la carta, il vetro, l’alluminio e la plastica tutti riciclabili), oltre che agli ingombranti. A tale proposito il progetto dell’amministrazione prevede la realizzazione di un certo numero di isole ecologiche dislocate sul territorio cittadino, isole interrate che permetterebbero la riduzione e l’interramento dei cassonetti, oltre alla creazione di alcuni contenitori, anche questi interrati, più grandi (compattatori) per questo tipo di rifiuti, all’interno del cosiddetto ecocentro”.
Rispetto all’ubicazione dell’ecocentro sono state portate e discusse, in commissione, le due ipotesi proposte dall’amministrazione e rispettivamente Ceriara e la riutilizzazione dell’area già destinata a sede di contenitori in zona Fontana Vecchia.
“Si è preso atto della indisponibilità della minoranza a un confronto – ha concluso Macci - per cui, anche su proposta del consigliere Enzo Musilli, che ha anticipato la volontà dell’amministrazione, si procederà a un incontro con alcuni rappresentanti dei comitati di zona al fine di spiegare le ipotesi progettuali allo studio, dando garanzie sulla tipologia dei rifiuti che dovranno confluire nel sito di destinazione e analizzando i benefici che potrebbero derivarne alla zona che sarà prescelta”.

Andrea Apruzzese

    Tag

    Priverno

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE