Eventi & Cultura

Gay Pride a Latina. Il valore della diversità

25/06/2000

Avrà luogo dal 1 al 9 luglio il World Pride gay-lesbian-bisexual-transgender, la settimana dell'orgoglio omosessuale. Tutte le associazioni, i circoli e i collettivi, oltre che i partiti promotori dell'iniziativa, raccoglieranno adesioni per organizzare un pullman per partecipare al corteo dell'8 luglio. Per informazioni si può chiamare lo 0773-662476. A Latina il 27 giugno alle ore 18, un incontro-dibattito presso la libreria "Le nuvole" (Galleria Pennacchi). Tra i relatori Titti De Simone, presidente Arcilesbica, Fabio Croce, segretario nazionale Coordinamento Omosessuali DS) ed un rappresentante del Circolo di Cultura Omosessuale "Mario Mieli". Il 28 giugno alle 22.30 Dance Hall e i giochi al Pub Sunflower al Centro Commerciale dell'Orologio. Perché aderire al Gay Pride? "Per il diritto di uguaglianza, perché in 112 paesi del mondo essere o avere rapporti omosessuali è un reato punito con la prigione, la tortura o la morte, per il diritto ad una sessualità felice e libera e per l'autodeterminazione su sessualità e stili di vita. Contro la pena di morte, la tortura, l'omofobia, gli integralismi e i razzismi di ogni genere, contro il modello unico di famiglia, per riaffermare la laicità degli Stati, per il riconoscimento delle unioni di fatto". E perché a Latina? "Per una città tollerante, contro un'amministrazione che boccia l'ordine del giorno contro le discriminazioni, contro la Giunta Finestra che non accetta l'amore, bocciando il riconoscimento delle unioni di fatto, per una città aperta alla diversità".

Mauro Cascio


    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE