Economia

La Provincia di Latina incontra la Regione Lazio

01/12/2000

I sindaci dei comuni della provincia incontrano l’assessore alle Attività produttive della Regione Lazio, Francesco Saponaro. L’iniziativa assunta dalla Provincia di Latina e dall’assessore Stefano Orsini è finalizzata a supportare con ogni mezzo l’attività dei comuni per definire compiutamente gli interventi necessari per un concreta applicazione della legge regionale 33/99, che disciplina tutto il settore commercio e individua e definisce l’intero territorio provinciale, ai fini della programmazione commerciale, ambito territoriale. «Una forte innovazione del settore – dice l’assessore Orsini – per la quale come provincia attueremo un coordinamento utile e necessario alla definizione delle strategie dei comuni per rendere pienamente operative le novità della legge». Si tratta in particolare di una ulteriore rivoluzione del settore commercio già fortemente innovato dal decreto Bersani. La riunione convocata per il prossimo 4 dicembre sarà utile anche per definire il documento programmatico per l’insediamento delle attività commerciali, strumento di cui dovrà dotarsi la Regione Lazio, che definisce gli indirizzi generali tenendo conto, delle caratteristiche degli ambiti territoriali. Il documento programmatico definisce inoltre i criteri e le modalità per il riconoscimento delle priorità alle domande di rilascio dell'autorizzazione; le possibilità di intervento per la valorizzazione degli addensamenti commerciali e per il recupero delle piccole e medie imprese; le possibilità d'intervento a favore del mantenimento e della ricostituzione del tessuto commerciale nelle zone montane, rurali ed insulari; gli indici di presenza e di sviluppo da utilizzare da parte dei comuni per le medie e grandi strutture di vendita, riferiti a ciascun ambito territoriale anche in relazione ai programmi di riqualificazione e di recupero urbano. I comuni, invece, provvedono, entro 180 giorni dalla data di pubblicazione del documento programmatico sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio, a definire l'assetto della rete distributiva, sulla base: della stima dell'offerta di beni e di servizi nei confronti della domanda potenziale; dell'esame e dell'analisi del comportamento dei consumatori, nonché dei flussi di domanda da località minori, che determinano aree di attrazione commerciale. «È necessaria quindi – dice ancora l’assessore Orsini – la presenza di tutti comuni della provincia in quanto credo sia indispensabile concludere tutto il lavoro preparatorio e propedeutico alla definizione del documento programmatico regionale, che determinerà compiutamente la trasformazione del settore commerciale e un suo futuro e organico sviluppo solo con il successivo assetto della rete distributiva di competenza comunale». Obiettivo della legge è quello di creare la trasparenza del mercato, la libera concorrenza, la libera circolazione delle merci e la libertà di impresa, compatibilmente con gli interessi generali delle popolazioni e dei territori e non in contrasto con l'utilità sociale. Inoltre provvedere alla tutela del consumatore, con particolare riguardo all'informazione, alla possibilità di approvvigionamento, all'assortimento ed alla sicurezza dei prodotti Ed ancora assicurare l'efficienza, la modernizzazione e lo sviluppo della rete distributiva, nonché l'evoluzione tecnologica dell'offerta, anche al fine del contenimento dei prezzi. Altri punti fondamentali della legge sono il pluralismo e l'equilibrio, all'interno di ciascun ambito territoriale, tra le diverse tipologie delle strutture distributive e le diverse forme di vendita, con particolare riguardo al riconoscimento ed alla valorizzazione del ruolo delle piccole e medie imprese nonché la salvaguardia e lo sviluppo dei livelli occupazionali di settore. La riunione programmata servirà anche ad illustrare le modalità operative delle iniziative assunte dalla regione e per individuare i migliori strumenti di collaborazione con il gruppo di lavoro inter-assessorile costituito dalla Regione Lazio.

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE