Cronaca

Prossedi. Inquinamento elettromagnetico a Pisterzo. Le associazioni ambientaliste: «Una giunga di antenne troppo a ridosso delle abitazioni»

20/06/2005

I Rappresentanti Provinciali delle Associazioni Legambiente, LIPU (Lega Italiana Protezione
Uccelli), WWF, Ambiente e/è Vita e Italia Nostra, il coordinamento delle politiche
femminili di AN rappresentato da Ornella Mastrantoni, nonché il Comitato cittadino di alcuni
abitanti della frazione di Pisterzo, nel comune di Prossedi, visti i recenti, preoccupanti
articoli apparsi sui quotidiani locali e vista la mobilitazione di molti residenti della
frazione di Pisterzo circa la questione delle antenne posizionate a poche decine di metri
dalle case, chiedono di conoscere e che siano resi pubblici i risultati dei rilievi
effettuati dall'ARPA volti ad accertare il livello dell'inquinamento elettromagnetico a Pisterzo,
derivante dalla presenza di numerose antenne tutte collocate in una zona ristretta
di territorio a ridosso delle abitazioni.
Le Associazioni esprimono la propria preoccupazione laddove i valori rilevati siano tali
da evidenziare un reale, preoccupante e intollerabile, pericolo per la salute dei cittadini
e chiedono che le Autorità competenti si impegnino a verificare e valutare la situazione,
adottando tutte le misure necessarie per tutelare la salute dei cittadini della piccola
frazione.
Le associazioni aderiscono e si costituiscono in Comitato, con l'impegno di seguire
l'andamento dell'intera questione, riservandosi di assumere le iniziative che riterranno
opportune, tese a garantire il rispetto e la tutela della salute.

Andrea Apruzzese

    Tag

    Prossedi

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE