Politica

San Felice Circeo. Importanti iniziative sociali in arrivo

15/11/2000

La Regione Lazio ha approvato due progetti presentati dall'assessorato ai Servizi sociali guidato dall'assessore Nicola Bianchi. Il primo progetto finanziato dall'Amministrazione Regionale, per un importo di £ 132 milioni, prevede un'articolata programmazione socio- assistenziale che comprende la Biblioteca, il Centro d'Ascolto con laboratori integrati e il Laboratorio degli apprendimenti nonché il Telesoccorso per venti utenti. Il secondo progetto finanziato con la somma di 137 milioni prevede l'Istituzione di un Centro Semiconvitto. Per quanto riguarda la biblioteca è stato ottenuto un finanziamento di 40 milioni che saranno utilizzati per l'acquisto di libri, ed musicali, videocassette, materiale di cancelleria, pulizia e piccole manutenzioni. Più articolato il "Laboratorio degli apprendimenti", per cui sono previsti 35 milioni, che prevede attività sociopedagogiche, di animazione e assistenza per portatori di handicap. Attenzione particolare viene data al mondo scolastico, poiché si cercherà di fornire dei programmi didattici specifici per colmare o ridurre il divario tra disabilità e potenzialità. La giovane età, con i suo problemi, continua ad essere seriamente valutata tanto che sarà istituito un Centro d'ascolto, la cui finalità è il sostegno a ragazzi che hanno problemi di disgrafìa o dislessia. Questi ragazzi avranno a disposizione laboratori musicali con esercitazioni ritmiche e strumentali, giochi, canto, tecniche di respirazione, attività di gruppo e altro ancora. Non viene dimenticata nemmeno la terza età. Sta per nascere il Telesoccorso, un'organizzazione di interventi per gestire qualsiasi tipo di emergenza. In caso di necessità l'utente lancia il segnale di allarme mediante la semplice pressione del pulsante posto sul piccolo radiocomando in dotazione e l'impulso giunge alla centrale operativa che fa scattare la procedura di soccorso. L’assessorato ai Servizi sociali ha voluto interessarsi anche delle famiglie con figli in età scolastica, viste proprio le difficoltà oggettive che ci sono a seguire i figli quando sono entrambi i genitori a lavorare. Per loro ben si adatterà il progetto del Semiconvitto, con il quale si propone un servizio mensa e doposcuola per minori frequentanti la Scuola elementare "Centro", consentendo così a ragazzi che non sempre possono essere seguiti in famiglia di effettuare attività parascolastiche. Si è individuato nell'Asilo "Palombi Capponi" e nelle suore che lo gestiscono la possibilità di un servizio mensa per venti minori per un importo di 100 mila mensili. Il servizio di doposcuola dalle 14,30 alle 17,30 verrà effettuato da operatori specializzati.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    San Felice Circeo

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE