Politica

De Amicis: «Le Terme ripianano il bilancio… e la Provincia paga»

14/11/2000

Forse è un elemento per sostenere che è ancora in atto uno scontro tra Comune e Amministrazione Provinciale che aleggia da tempo sulla Città e che si sta acuendo sui grandi temi che riguardano l’Università, l’Aeroporto Civile e la gestione complessiva dei rifiuti. Questa è la riflessione che il consigliere Enzo De Amicis, del Ppi, compie in una sua analisi a margine del Consiglio comunale di ieri. La teoria del consigliere De Amicis si basa su «atto amministrativo di contenimento della situazione fallimentare della Società Terme di Fogliano s.p.a., già preventivato, effettuato il mese scorso dal Consiglio di amministrazione della Società, che nell'Assemblea straordinaria ha provveduto a coprire le perdite economiche accumulate che ammontavano a 989 milioni di lire. Il tutto con un primo passaggio consistente in una riduzione del capitale sociale di 989 milioni (il capitale sociale complessivo della Società Terme di Fogliano è di lire 2.300.000.000);il secondo con la ricostituzione stessa del capitale sociale per 989 milioni circa, trasferendolo dal fondo di dotazione dell'Ente Terne e cioè da un fondo di riserva specifico. Nessun dubbio di De Amicis sulla regolarità dell’operazione poiché «è stata sfruttata sicuramente un tipo di copertura tecnica delle perdite della Società», ma ciò che lui giudica grave è che «il tutto si è determinato senza la presenza o l'assenso nell'Assemblea dell'Amministrazione Provinciale, di fatto costringendo quest'ultima a coprire la propria parte di disavanzo, secondo le proprie quote percentuali, entro i prossimi trenta giorni».
Il consigliere Enzo de Amicis chiude la sua riflessione definendosi «curioso di sapere le considerazioni dell’Amministrazione provinciale».

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE