Politica

Finestra: «Andiamo avanti, per il bene comune»

07/11/2000

Le delegazioni dei partiti componenti il Polo, ormai Casa delle Libertà, hanno avuto un incontro con il sindaco Ajmone Finestra.
Le forze in campo si sono rese conto che è meglio non tirare troppo la corda, prima che si spezzi, con questa crisi al loro interno e «per il bene comune concordano» una serie di punti, in modo tale che tutti ne escano soddisfatti. Innanzi tutto il Sindaco, che guadagna un attestato di onestà – semmai ce ne fosse bisogno – poiché le forze politiche prendono «atto che ha più volte dimostrato attenendosi alla legge, onestà, trasparenza e fedeltà al mandato», allo stesso tempo riconoscono «la validità del programma e l'autonomia gestionale amministrativa», riservando però a loro stesse «il ruolo fondamentale di indirizzo e controllo».
Piena convergenza sui grandi progetti, e non poteva essere altrimenti, per i quali tutti si impegnano a favorirne la realizzazione, in modo particolare «per i grandi progetti che l'amministrazione ha in programma, come le Terme, il Parco Tematico, l'Intermodale, l'Università, Piano Regolatore Generale», riservando al Sindaco quel ruolo di «garante per tutta la città e per il rispetto dei diritti delle forze politiche».
Attraverso il “Documento politico-programmatico” i politici del Polo, di qualunque livello istituzionale, dichiarano di impegnarsi «maggiormente per lavorare a stretto contatto tra loro e in raccordo con i loro partiti di riferimento».
La vera novità arriva, però, quando le parti, Sindaco e partiti del Polo, «si impegnano a istituzionalizzare dei periodici incontri con il Sindaco stesso per poter meglio svolgere i compiti ad entrambi assegnati dai cittadini».
Forse un modo per controllarsi a vicenda? Tutt’altro la pensano nella coalizione, perché della ritrovata «unità di intenti non potrà che giovarne l'intera coalizione, per far si che la politica sia intesa come spirito di servizio e possa produrre effetti positivi nel campo dell' economia, dell'occupazione, del turismo, della cultura e di una migliore qualità della vita». Traguardi ambiziosi, verso i quali ogni componente della maggioranza si farà carico di contribuire con le proprie energie per il loro raggiungimento.

Redazione ParvapoliS


    Articoli correlati

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE