Sport

Calcio. Il Latina supera al Francioni il Renato Curi per 2-0

29/10/2000

Il Latina, dopo due settimane di passione, di contestazioni e di tante parole, conquista contro il Renato Curi un successo importantissimo che riporta i nerazzurri del presidente Deodati in vetta alla classifica. Dopo la sfida interna al Francioni possiamo tranquillamente esprimere un verdetto sul Latina, possiamo stilare una pagella delle cose buone e delle cose meno buone che gli undici di Attardi mostrano, oramai costantemente, al proprio pubblico. Tra i pregi dei nerazzurri spicca la determinazione, la grinta, la voglia di riuscire, di vedere il traguardo. Anche oggi il Renato Curi non è mai esistito, è stato il Latina ha condurre la partita, a dettare i ritmi di gioco, cercando dal primo all’ultimo minuto la via della rete. Tra i difetti la troppa imprecisione, sotto porta il trio d’attacco ha gettato al vento una moltitudine di occasioni da rete. Taribello passa da giocate decenti a dei veri momenti di buio in cui non gli riesce nemmeno l’assist più semplice; Prosia sotto porta ha bisogno di otto palle da rete per indirizzarne almeno un paio nello specchio della porta; Sparacio, il vero folletto del tridente d’attacco pontino, spesso si innamora troppo del pallone quasi a non volersene separare più. Altra pecca il troppo nervosismo che appare palese in particolar modo nel pacchetto arretrato difensivo: Sabatelli in più di una occasione sembrava in preda al panico e Percorilli in giornata no.
Comunque ciò che conta, alla fin fine, sono i tre punti conquistati e la vetta della classifica riacciuffata grazie al pareggio esterno della Nuova Jesi (conquistato nei minuti finali) contro il Tolentino.
Il Latina confeziona una grande occasione da rete alla mezz’ora del primo tempo: da un calcio d’angolo di Selvaggio, si verifica la consueta mischia in area, dalla quale spunta la zampata di Saggiomo. Sulla linea di porta la sfera viene respinta di mano da D’Angelosante. Il Direttore di gara, il sig. Lioce di Molfetta decreta l’espulsione dell’esperto difensore umbro e il penalty per gli uomini di Attardi. Dal dischetto Sparacio manda alto sopra la traversa. Regna lo sconforto in casa nerazzurra, ma il Latina non perde la bussola e continua a colpire violentemente un Renato Curi che cerca solo di incassare i colpi senza cadere al tappeto. Ma al 37’ arriva il primo “gancio” del Latina: punizione dalla sinistra di Selvaggio e a centro area colpo di testa vincente di Prosia che supera l’estremo difensore ospite Addario.
La seconda rete al 75’: palla filtrante di Pesce che pesca sulla trequarti Sparacio, fuga del bomber pontino inseguito dai centrali del Renato Curi. Il nerazzurro arriva a tu per tu con Addario e lo fulmina con una conclusione rasoterra che termina nell’angolino basso alla sinistra del portiere. Sul risultato di 2-0 i pensieri corrono veloci alle ultime prestazioni con il Tivoli e la Monturanese ma il Latina di oggi ha la giusta determinazione per superare anche i fantasmi psicologici. Si attende il triplice fischio arbitrale ma prima, all’89’, c’è tempo per la seconda espulsione tra le fila della squadra ospite, vittima Rutolo. Al triplice fischio arbitrale si tira un sospiro di sollievo in campo, in panchina e sugli spalti. I migliori nel Latina: Saggiomo, vero e proprio polmone del Latina, recupera un numero di palloni impressionante; Pesce, folletto di centrocampo che indovina parecchie giocate pregevoli; Gambardella, la concentrazione fatta uomo. Sotto tono Selvaggio, Sabatelli ma soprattutto Pecorilli, in preda ad un nervosismo eccessivo. Adesso il giusto riposo ma il Latina dovrà immediatamente tornare al lavoro per preparare la gara di ritorno dei trentaduesimi di finale di Coppa Italia contro l’Astrea. Il match, in programma mercoledì 1 novembre, avrà inizio alle ore 20:30. Domenica prossima il campionato osserverà un turno di riposo, si ritornerà a giocare il 12 novembre sempre alle 14:30 per la sfida interna contro il Cesi. --- --- LATINA – RENATO CURI 2-0 --- DOMANICO, GAMBARDELLA, PECORILLI, SAGGIOMO (56’PARRAVICINI), MANCINI, SABATELLI, TARIBELLO (70’NERONI), PESCE, PROSIA, SELVAGGIO, SPARACIO. --- ADDARIO, D’ANGELOSANTE, RUTOLO, CAMPAGNA, NACCARELLA, COLETTI (81’MARRONCELLI), DI VITO, FIORENTINI (76’TREMANTE), MOSCHELLA, CARLUCCI (34’GUIDO), CIARAMITARO. --- GOL: 37’PROSIA, 75’SPARACIO. --- ARBITRO: LIOCE di Molfetta. --- ESPULSI: 31’D’ANGELOSANTE, 89’RUTOLO.

Redazione ParvapoliS

    Tag

    Calcio

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE