Economia

Economia: piccola e media impresa in provincia di Latina. Pedrizzi, Zaccheo, Bianchi, Finestra, Cosmi, Carturan: «No all'esclusione di Latina dalle agevolazioni della Legge 448»

26/10/2000

«Dobbiamo purtroppo ancora una volta constatare con amarezza la
scarsa attenzione posta dal governo nei confronti della provincia
pontina, la cui economia, come più volte rappresentato, soffre
da tempo di una grave crisi derivante, essenzialmente, dal perdurare
di un marcato fenomeno di deindustrializzazione, con conseguenze
drammatiche per l'occupazione». Lo scrivono i parlamentari pontini
della Cdl, Riccardo Pedrizzi, Vincenzo Zaccheo, Vincenzo Bianchi,
i Sindaci di Latina, Aprilia e Cisterna, Ajmone Finestra, Gianni Cosmi
e Mauro Carturan, e Antonio Scarsella, presidente del Consorzio Asi,
in una lettera ai ministri delle Finanze, Ottaviano Del Turco, e del Lavoro,
Cesare Salvi. Nella lettera gli esponenti del Polo, i sindaci pontini
e il presidente dell'Asi lamentano che "la circolare n.161 del 25 agosto 2000,
emanata dal ministero delle Finanze, ha escluso Latina dall'elenco
delle province con tasso di disoccupazione allargato Istat superiore
del 20% alla media nazionale, calcolata per l'anno 1988, privandola
così del prezioso, essenziale beneficio degli incentivi per l'occupazione,
previsti dall'art.4 della legge 448/98 a favore delle piccole e medie
imprese». A tale riguardo Padrizzi, Zaccheo, Bianchi, Finestra,
Cosmi, Carturan e Scarsella sottolineano che "l'indice di disoccupazione
calcolato dall'Istat presenta rilevanti differenze rispetto a quello
calcolato dal Ministero del Lavoro che, invece, colloca la provincia
di Latina al di sopra della media nazionale e del tasso relativo
alle altre province (Frosinone e Viterbo) incluse nelle previsioni della
448/98». Per queste ragioni e "considerando le pesanti conseguenze
derivanti da tale ingiustificata esclusione per l'esclusione
per l'intero mondo del lavoro, e per quello giovanile in particolare,
della nostra provincia", i parlamentari pontini della Cdl, i Sindaci
di Latina, Aprilia e Cisterna e il presidente del Consorzio Asi
chiedono ai Ministri Del Turco e Salvi di "riconsiderare il
provvedimento in argomento inserendo negli ambiti territoriali
che consentono l'applicazione del credito d'imposta Irpeg
per le piccole e medie imprese, anche la provincia di Latina".

Mauro Cascio


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE