Cronaca

Pedrizzi: "Solo a Latina non si fanno trapianti"

24/06/2000

"Adottare iniziative volte a favorire una migliore razionalizzazione delle attività di trapianto di organi nella provincia di Latina, al fine di offrire ai pazienti ulteriori possibilità terapeutiche". È questa la richiesta contenuta in un'interrogazione che il vicepresidente dei senatori di AN, Riccardo Pedrizzi, ha presentato al Ministro della Sanità Umberto Veronesi. Nell'interrogazione Pedrizzi sottolinea che "nei soli due nosocomi pontini dove sono presenti centri di rianimazione, il Santa Maria Goretti di Latina e l'ospedale di Formia, non si effettuano né espianti né trapianti d'organo". E ricorda che la legge 91/99 "prevede una equilibrata distribuzione territoriale delle strutture per i trapianti, in rapporto al bacino di utenza". L'esponente di AN, poi, rimarcando come nella provincia di Latina "ci siano oltre 200 pazienti di età compresa tra 8 e 60 anni in attesa di trapianto di rene" e che ad essi "vanno aggiunti i pazienti per i quali la terapia del trapianto d'organi sia richiesta per prevenire l'insorgenza di patologie più gravi", evidenzia che il "costo di un dializzato è di oltre 1 milione a settimana, mentre per ogni donazione l'Asl percepirebbe una somma di circa 50 milioni di lire"

Redazione ParvapoliS


    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE