Eventi & Cultura

Firenze. Massoneria e Costituzione Europea: oggi il convegno. Il Gran Maestro: «L'impegno riguarda in modo particolare la nostra storia»

29/11/2003

Il tema della nuova Europa è al centro del decimo Convegno della Massoneria toscana "La Carta
costituzionale dell'Europa e la formazione del cittadino europeo", in programma oggi a Firenze
(Grand Hotel Adriatico,Via Maso Finiguerra 9, ore 14,30) e
che costituisce il tradizionale appuntamento autunnale del Collegio dei Maestri Venerabili
della regione.
Come ha ricordato il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia di Palazzo Giustiniani, Gustavo
Raffi, "la Costituzione dell'Unione Europea, oggetto del "Trattato" che sarà firmato nella
primavera 2004 ­ in particolare il suo Preambolo generale e il Preambolo della "Carta dei
diritti fondamentali dell'Unione" che ne rappresentano la sintesi ideologica e politica -
è un documento di alto valore civile e morale che impegna tutti ad una profonda riflessione".
"Un impegno che riguarda in modo particolare proprio la Libera Muratoria, consapevole per
la sua stessa storia, che la sua opera è parte essenziale del "patrimonio spirituale e morale"
fondato sui "valori indivisibili e universali della dignità umana, della libertà,
dell'uguaglianza e della solidarietà" e del "retaggio culturale, religioso e umanistico
dell'Europa" cui fanno riferimento gli stessi Preamboli della Costituzione. I Liberi
Muratori sono, infatti, orgogliosi di trovare riconfermati nel testo della Costituzione
quegli stessi principi che hanno, fin dalle origini, caratterizzato l'Istituzione e
promosso, attraverso "Carta delle Nazioni Unite" e la "Dichiarazione Universale dei
Diritti dell'Uomo", la storia stessa del progresso democratico e civile dell'Umanità".
L'allargamento sempre più vasto dell'Unione a tutti i Popoli d'Europa; la progressiva
affermazione di una democrazia sempre più partecipativa; la realizzazione di una
integrazione culturale e morale che faccia dell'Europa un soggetto capace di portare
energie e valori in altre aree del mondo, ad iniziare da quella mediterranea; il
progetto di una "Costituzione federale" che, fra l'altro, contempli la trasformazione
della Commissione Europea in effettivo "Governo dell'Unione", democraticamente
legittimato da parte del Parlamento d' Europa: sono questi alcuni dei temi che
verranno dibattuti da studiosi, storici e costituzionalisti.
Il Convegno sarà aperto alle ore 15,30 dal Presidente del Collegio dei Maestri
Venerabili della Toscana, Arturo Pacinotti ed introdotto da Gianni Tibaldi, psicologo,
presidente e co-fondatore del "Centro Italiano per le Associazioni Internazionali".
Moderati da Blasco Mucci, direttore della rivista massonica toscana "Il Laboratorio",
interverranno, tra gli altri, Paolo Gastaldi, storico, Università di Pavia; Marco Novarino,
storico, Fondazione "Ariodante Fabretti"; Anna Maria Isastia, storica, Università
"La Sapienza" di Roma; Angelo Scavone, costituzionalista, Università di Bologna.
Le conclusioni sono affidate al Gran Maestro Gustavo Raffi.

Mauro Cascio

    Tag

    Firenze

    Articoli correlati

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE