Politica

Fondi. Martiri delle Foibe. La Sinistra Giovanile: «Nessuna volontà di far polemica. Risponderemo alle provocazioni con metodi democratici»

01/11/2003

Botta e risposta tra Azione Giovani e Sinistra Giovanile.
Precisa oggi Martina Parisella:
«Chi ha visto nel nostro precedente intervento, dei toni polemici, è sicuramente un
provocatore oppure non sa leggere.
Infatti non abbiamo fatto altro che associarci alle parole del nostro presidente della
Repubblica, che difendeva la memoria dei martiri delle Foibe, distinguendo le
sostanziali differenze con le vittime del nazi-fascismo.
Pertanto non crediamo di aver suscitato polemiche, al contrario ci sembra che tali vogliano
essere suscitate.
Per quanto riguarda la manifestazione che si terrà a Fondi, di sicuro non possiamo
associarci al corteo, visto che dalle affermazioni rilasciate sia da Azione Giovani
che da Azione Studentesca, è chiara l'intenzione di usare una tragedia per scopi
puramente politici, sfruttando un tragico avvenimento per sponsorizzare lo squallido
tentativo di rivedere la storia cominciando dalla revisione dei libri!
Cosa inaccettabile!
Vista la strumentalizzazione dell'avvenimento ribadiamo la nostra indisponibilità a
partecipare al corteo, ma saremo presenti in piazza insieme ai movimenti, al Social Forum,
ai Giovani Comunisti, Rifondazione Comunista e alle associazioni, con un nostro
corteo pacifico e democratico, per manifestare il nostro dissenso su questa farsa
politica, e per rendere il giusto omaggio al ricordo di tutte le persone morte
sotto ogni tipo di dittatura e proponendo un monumento al ricordo dei caduti
nelle due grandi guerre, da collocare in piazza unità d'italia, che serva per
mantenere vivo il ricordo in tutti i cittadini e soprattutto nelle nuove
generazioni, come ha anche ribadito il Presidente Ciampi in visita a Galatina».

Mauro Cascio

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE