Eventi & Cultura

Fondi. La pittura di Nunzio Alfano in una personale

14/10/2003

Nunzio Alfano ritorna ad esporre, in una personale, a Fondi: città dove vive ed opera da oltre trentaquattro anni. Nato a S. Angelo di Mercato San Severino, paese della Campania di non molti abitanti, con le loro tradizioni semplici e buone.
Per soddisfare l’interesse per il disegno e la pittura, Alfano lo faceva di nascosto. Non si guardava di buon occhio chi si dedicava all’arte e il “lavoro” era solo quello della terra.
Nel corso della sua vita ha avuto diversi amici pittori, attualmente diventati grandi artisti e con loro si discuteva e venivano approfonditi i temi legati all’arte. In Alfano, questi incontri davano gioia e sofferenza allo stesso tempo: sentiva dentro di sé l’amore e l’istinto per l’arte ma allo stesso tempo l’incapacità nell’esprimerla.
Nel 1970, Alfano, emigra in America dove inizia a sentire la libertà pittorica e il libero pensiero.
Dopo qualche mese, venne investito dal sacro fuoco dell’arte, iniziando a dipingere quello che la sua ispirazione gli suggeriva.
L’anno successivo, venne chiamato da una nota galleria d’arte statunitense per partecipare ad una collettiva di artisti: i suoi quadri piacquero e venne acquistati da collezionisti.
Il suo morale fu tonificato da questa opportunità: finalmente poteva far vedere a tutti le sue opere. Iniziò a partecipare a tutti i concorsi e le mostre. Nel 1973 Alfano torna in Italia. Continua a dipingere e a conciliare questo suo grande amore, lavorando.
La personale di pittura che si svolge nel Castello Gaetani di Fondi, dal 19 ottobre al 3 novembre prossimi, è organizzata dall’Associazione Pro Loco e gode del patrocinio e contributo della Presidenza del Consiglio regionale del Lazio, della Presidenza del Consiglio comunale di Fondi, degli assessorati al Turismo ed alla Cultura del Comune di Fondi.
L’inaugurazione è prevista per le ore 18,00 di domenica 19 ottobre e vedrà la presenza del presidente Claudio Fazzone.

Nella personale saranno esposti una quarantina di opere e gli orari per la visita ad ingresso gratuito sono dalle ore 17 alle 21 tutti i giorni e nei festivi anche dalle 10 alle 13.
Hanno scritto di Nunzio Alfano, tra gli altri: Carmine Cuomo, Elio Marini, Enzo Bigoschi, Guido Ruggiero, Arturo Ursitti, Luisa Beani, Aldo Codignola. «La pittura di Alfano fa soffermare l'attenzione di quanti sono sensibili all'arte vera, - scrive il critico Cuomo - quando si lascia prendere da stimoli e sollecitazioni che promanano dal suo animo fervido. Alfano si rifugge da qualsiasi improvvisazione e si spiega con impegno sulle cose che maggiormente lo affascinano, per esprimersi senza mai tradire la componente primaria della sua pittura.
La leggerezza del tocco e una colorazione decisa tra i rossi e i gialli costituiscono le caratteristiche di base di un artista , che intende dialogare in serenità con il suo pubblico che lievita i suoi apprezzamenti convinti, ecco perché il tema dominante della sua arte è il classico nel moderno, per questo si ritiene unico e diventa l'uomo in quanto nell'artista esiste il desiderio di comunicare e comunicare, per Alfano significa conoscere».

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE