Sport

Una targa, in Provincia, per Alessio Sartori

19/10/2000

Presso l'aula Cambellotti del Consiglio provinciale, il Presidente Paride Martella e l'Assessore allo Sport, Enrico Tiero, hanno consegnato una targa ad Alessio Sartori, campione olimpionico di canottaggio nella specialità del quattro di coppia. Un doveroso riconoscimento che la Provincia ha inteso conferire all'unico atleta pontino vincitore di medaglia d'oro a Sidney.
Erano presenti il Prefetto, Salvatore La Rosa, il Sindaco di Terracina, Vincenzo Recchia, gli Assessori provinciali Giovanni Agresti, Sandro Maracchioni e Achille Campagna (accompagnato - nella sua veste di Preside - dagli alunni delle classi IE e IG del Liceo Scientifico "G.B. Grassi), il Presidente del CONI, Gianni Biondi, una larga rappresentanza di Consiglieri provinciali sia di maggioranza che di opposizione. Per la Guadia di Finanza c'erano il Capitano Bellantuono, il Maggiore Matarrese, il Brigadiere Tranquilli, il Maresciallo Scalco.
Al momento della premiazione, il Presidente Martella ha sottolineato che: "L'odierno riconoscimento ha un particolare valore in quanto rappresenta il ringraziamento che l'intera provincia di Latina vuole tributare a chi ha onorato, insieme allo sport italiano, anche la sua terra di origine. Perché quel giorno, a Sidney, abbiamo visto salire idealmente sul podio, anche lo sport della provincia di Latina".
A sua volta l'assessore Tiero ha detto: "È soprattutto grazie ad esempi come quello offertoci da Alessio Sartori che confido possa svilupparsi, anche qui da noi, una politica sempre più attenta al ruolo sociale dello sport, insostituibile palestra nell'opera di formazione fisica, ma soprattutto morale e psicologica delle nostre giovani generazioni. Il mio auspicio è che proprio sulla scia di quanto fatto da Alessio Sartori con la sua splendida impresa in terra australiana, questa attività di base possa svilupparsi ancor più compiutamente, nel canottaggio, come in altre discipline sportive. E' questo un punto che ci tengo a sottolineare particolarmente, perché a Sidney la rappresentanza di atleti pontini era nutrita e tutti loro si sono fatti onore, pur non ottenendo il massimo alloro".
Sono intervenuti anche il Prefetto La Rosa, il Sindaco Recchia ed il presidente del CONI, Biondi, che hanno tutti posto l'accento sul sacrificio e sulla dedizione che sono stati alla base della vittoria olimpica e - rivolgendosi in particolar modo ai molti ragazzi presenti - hanno invitato a seguire l'esempio fornito da Alessio Sartori.

Mauro Cascio


    Articoli correlati

    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE