Eventi & Cultura

Fondi. Sinistra Giovanile a congresso

26/09/2003

«Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile intricato mondo di oggi, può essere conosciuto, interpretato, trasformato e messo al servizio dell’uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita».

Questo lo diceva Enrico Berlinguer ormai più di venti anni fa, questo lo possiamo e lo dobbiamo continuare a dire noi oggi, dice a sua volta Gaetano Visca della Sinistra Giovanile: «dobbiamo cioè riscoprire il senso, il valore di quegli obiettivi comuni che possono riempire degnamente una vita.
È di qui, dalla nostra piena e matura coscienza del valore dell’appartenenza, che bisogna prendere le mosse per ripensare a tutto quello che la nostra organizzazione ha saputo rappresentare in questi ultimi anni, ovvero a tutto quello che noi abbiamo fatto e anche a quello che avremmo potuto fare.
Ci siamo trovati più e più volte ad affrontare situazioni delicate, contesti scomodi, eventi difficili a tutti i livelli: dai venti di guerra, alle minacce del terrorismo nazionale e internazionale, dai difficili ma entusiasmanti anni dei governi del centrosinistra ai disegni antidemocratici e illiberali dell’attuale governo nazionale.
Abbiamo però la coscienza di aver operato, in tutti questi contesti, con un’idea, con un progetto ben preciso, seguendo una linea chiara: siamo sempre stati guidati, infatti, dalla consapevolezza che questo mondo si può cambiare, e che questo cambiamento sarà possibile grazie al contributo che ciascuno di noi è in grado di dare a un progetto condiviso e collettivo!
È un grande obiettivo, insomma, quello che ci siamo sempre prefissati e che ha sempre guidato le nostre azioni, l’obiettivo di un cambiamento generale e complessivo dell’esistente: e però, per raggiungere questo grande obiettivo, è importante, anzi fondamentale, ogni singolo successo che la nostra organizzazione è riuscita e riuscirà a conseguire. Sono tanti piccoli tasselli, quelli che abbiamo potuto mettere insieme, ciascuno essenziale per il quadro generale: è importante insomma il lavoro quotidiano svolto da ogni singolo compagno, da ogni singolo circolo, come dall’intera Federazione!
È per questo che crediamo sia fondamentale aggregare e organizzare le energie, le esperienze, gli entusiasmi di tutti, per metterli al servizio di una causa comune, di un disegno condiviso.
Per questo il Circolo “E. Berlinguer” di Fondi(LT), terrà nel giorno 11/10/03 dalle ore 16,30 presso i locali della Sezione in Via Santorre di Santarosa, un congresso straordinario per l’elezione di nuovi organi dirigenti.
Perché dopo la fase di consolidamento e radicamento nel territorio Fondano, portata avanti dai “vecchi” dirigenti, è ora che la SG rilanci la sua azione politica con una nuova spinta propulsiva, che viene dall’energia e dall’entusiasmo di una nuova generazione venuta alla ribalta nel nostro paese.
La Sinistra Giovanile deve divenire un' organizzazione più giovane (dobbiamo costruire una seria politica di ricambio generazionale), più presente sul territorio, nelle istituzioni e sulla scena politica Fondana fondandosi sul più ampio e più profondo coinvolgimento possibile. Un obiettivo di vera e propria crescita qualitativa, dunque. Ma la crescita qualitativa non è un valore in se stesso, se non è affiancata parallelamente dalla trasformazione della SG in uno strumento al servizio dei giovani. E di questo spesso noi giovani non siamo davvero consapevoli».

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE