Politica

Un piano per lo sviluppo del turismo. Martella: «Bisogna dare impulso alle realtà imprenditoriali»

17/10/2000

Nell’ambito delle competenze di programmazione e coordinamento nel settore del turismo il presidente della Provincia di Latina, Paride Martella, ha convocato tre distinte riunioni da svolgersi i prossimi 27 e 30 ottobre e 6 novembre per acquisire proposte e suggerimenti che formeranno il piano di sviluppo del turismo della Provincia di Latina che sarà adottato successivamente dal consiglio provinciale.
Alle tre distinte riunioni, che si svolgeranno a Priverno (presso la sala consiliare Nobile) San Felice Circeo (presso la sala delle conferenze della Porta del parco Nazionale del Circeo) e Gaeta (presso la sala della biblioteca comunale), sono stati invitati a partecipare i sindaci dei comuni della provincia di Latina, i parlamentari pontini, i consiglieri regionali e provinciali, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, le pro loco, le associazioni di promozione del turismo, dell’ambiente e della cultura, l’azienda di promozione turistica, la camera di commercio e i rappresentati del parchi regionali.
Un invito ampio su un problematica molto sentita alla quale gli intervenuti potranno dare il loro contributo con la presentazione di scritti e proposte.
Il piano da adottare servirà ad utilizzare, per fini turistici, le risorse territoriali, culturali ed ambientali, anche attraverso l’individuazione di aree omogenee turisticamente rilevanti e per la promozione dell'attività imprenditoriale nel settore turistico e la valorizzazione delle forme associative fra privati e il turismo sociale
“In ossequio alla legge regionale 9/97 – ha detto il presidente Martella – ho ritenuto opportuno chiamare tutti i soggetti portatori di interessi pubblici e diffusi su un problema più volte segnalato come la maggiore risorsa dell’intera provincia di Latina. Ritengo opportuno, infatti, che si arrivi ad un progetto ampio ed articolato dell’intero territorio per dare impulso al settore e per promuovere nuove forme di attività imprenditoriale con la conseguente creazione di nuove opportunità di lavoro. Sarà sicuramente un lungo e complesso lavoro, ma che darà alla fine un risultato certo: un piano per lo sviluppo del turismo provinciale con all’intero i bisogni e le necessità di tutte le categorie formate a concorrere nella redazione dello stesso”.

Mauro Cascio


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE