Cronaca

Fondi. Crisi Medioriente. La SG risponde ad AG.

24/04/2003

Al contrario del "pacifismo dell'ultima ora", mostrato da Azione Giovani, la Sinistra Giovanile ed i Democratici di Sinistra da molti mesi hanno espresso la loro posizione.
Dov'era AG in tutto questo tempo? «Vi rispondo io», dice il responsabile, Gaetano Visca, «Nascosta nell'imbarazzo che la guerra ha portato all'interno della Destra.
A differenza del servilismo e della mancanza di Autonomia Politica che è propria di Ag, ricordiamo che la Sinistra Giovanile durante la guerra del Kosovo era in piazza a manifestare, coinvolgendo tutte scuole di Fondi, contro le scelte dell'allora governo di Centro-Sinistra.
L'unità e i Ds hanno deciso di promuovere una sottoscrizione nazionale per finanziare, attraverso le
Organizzazioni non governative raccolte attorno al " Tavolo di solidarietà con le popolazioni dell'Iraq", sei diversi progetti di aiuto alla popolazione irachena.
Aiuto ai bambini di Bassora,
Assistenza degli sfollati a Garbala e Baghdad,
Gestione di un campo per rifugiati iracheni in Iran,
Accesso all'acqua potabile a Bassora e Baghdad,
Aiuto agli orfani curdi-iracheni nel nord dell'Iraq,
Acquisto e invio di medicinali.
Promuoviamo iniziative, incontri e confronti nelle piazze e nelle sezioni per ascoltare e confrontarci tra noi, con gli
operatori delle Ong e delle associazioni di
volontariato.
Raccogliere fondi per questi interventi concreti in sostegno delle popolazioni irachene può essere un modo per
proseguire il nostro impegno quotidiano per la pace.
Ogni persona salvata, ogni aiuto mandato, ogni scuola ricostruita, ogni ospedale funzionante è la speranza di un
domani migliore, di una dignità finalmente rispettata, di un futuro che abbia altre radici: quelle dei diritti umani, della pace, della vita».

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE