Economia

Torna a riunirsi il Tavolo di Concertazione. Martella: «Dovrà essere un appuntamento quindicinale»

05/10/2000

La volontà è comune. L’interesse è tutto per lo sviluppo dell’intera provincia e per la definizione delle annose problematiche che la investono. La necessaria accelerazione alle questioni irrisolte, la grande viabilità, il docup, i patti territoriali, lo sviluppo economico della provincia.
Questi i temi trattati dal tavolo di concertazione tornato a riunirsi dopo la pausa feriale. Un excursus a 360 gradi per ripercorrere quanto intrapreso e per definire le future iniziative da mettere in atto. “Un appuntamento fisso – ha sottolineato il Presidente Martella - a cadenza quindicinale per non abbassare la guardia e per determinare un dialogo costante tra enti che può e deve dare i suoi frutti”.
È tornato a riunirsi ieri il tavolo di concertazione dell’amministrazione provinciale di Latina intorno al quale siedono anche le associazioni imprenditoriali, i sindacati, le forze sociali.
Convocati dal presidente Martella, si sono incontrati Riccardo De Santis della Assoindustria; Antonio Di Micco, Federlazio; Erasmo Fiumara della Camera di Commercio; Verrengia CISL, Gabriele Mazzariello CGIL; Pietro Pirone UIL e Pasquale Coviello della UGL, oltre all’assessore alle attività produttive della Provincia, Stefano Orsini.
Per tutti è evidente la necessità di un confronto con la regione Lazio, con il presidente Storace, con gli assessori Augello, Saponaro e Aracri.
“Bisogna prima di tutto – ha detto l’assessore Orsini – proseguire il monitoraggio relativo all’intesa sottoscritta sul finire dello scorso anno, verificare lo stato dell’accordo istituzionale di programma Stato-Regione relativo alla grande viabilità. Quali i tempi e modalità relative al Docup, la grande viabilità, quale è il futuro dei patti territoriali. Una volta avuto notizie ed informazioni nel merito, potremmo concordemente attivare iniziative e procedure per la definitiva programmazione dello sviluppo del territorio provinciale”.
Il confronto secondo Orsini deve avvenire da un lato con la struttura tecnica della Regione e dall’altro con la Giunta Regionale, mediante il coinvolgimento dei Consiglieri Regionali eletti nel nostro territorio ed il Presidente del Consiglio Regionale Claudio Fazzone.
A tal fine è stato predisposto un programma di incontri tematici che inizieranno sin dalla prossima riunione del Tavolo di Concertazione.

Mauro Cascio


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE