Economia

Sabaudia. Un marchio di qualità per la produzione agricola?

21/01/2003

Sabaudia si muove nel settore dell'agricoltura per cui sta puntando al marchio I.G.P., detto 'Kivi Latina', e sta guardando con positività la possibile costituzione di un comitato per la realizzazione di un marchio di qualità per i prodotti agroalimentari del suo comprensorio. A questo proposito si parla soprattutto dell'area compresa nel triangolo di Sabaudia e dei Comuni di San Felice e Terracina, includendo anche il territorio del Parco del Circeo. Il progetto è stato discusso di recente nel corso di una riunione che si è svolta presso il Comune di Sabaudia alla presenza del Sindaco Schintu, del Consigliere delegato Bordignon, del consulente comunale Caruso, del rappresentante della Coldiretti Canciani e di vari tecnici competenti della materia. A spingere da tempo per il riconoscimento di un marchio di qualità dei prodotti agricoli della zona vi è anche la cooperativa "Ortoverde", il cui presidente è Claudio Filosa. Nella fattispecie la Cooperativa ha anche realizzato proprio di recente una serie di incontri rivolti a valorizzare la produzione agricola dei coltivatori di questo territorio, ricco di un'attività proficua nel campo dell'alimentazione. È notorio come i prodotti agricoli della zona vengano esportati un po’ ovunque in Italia ed anche all'Estero, grazie all'impegno delle diverse cooperative del territorio. La Germania e le altre nazione dell'Ue sono spesso tappe obbligate della grande produzione agricola delle colture pontine. Ravanelli, carote, zucchine e tante altre specie di prodotti vengono esportate in buona parte dell'Europa. E da parte del Comune si è fatto intendere che prossimamente sarà realizzato un sito internet in favore dell'importante settore agricolo con l'obiettivo di far entrare in rete le diverse aziende locali che intendano farsi conoscere e promuovere la propria attività.

Glauco Di Mambro

    Tag

    Sabaudia

    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE