Politica

"L'esempio degli eletti". La Sinistra Giovanile contro l'affissione selvaggia

25/09/2000

Il circolo di Latina della Sinistra Giovanile interviene, "con rammarico ed indignazione, a proposito della nuova campagna di affissioni selvagge, stavolta compiuta dall’organizzazione giovanile di AN, Azione Giovani, e dai loro cugini missini di Lotta Studentesca.
Già durante la campagna elettorale per le Regionali denunciammo l’odiosa pratica dell’affissione abusiva e selvaggia; fummo facili profeti (anche se nessuna testata locale pubblicò i nostri comunicati stampa, forse perché educatamente “tiravano le orecchie” ai vari Cirilli, Ricciuti, Sciarretta, Fazzone e compagnia bella) giacché, oggi, anche i giovani delle destre cittadine ritengono probabilmente di agire in un clima di liceità e tacito permissivismo, tale da garantire loro un agire impunito.
A luglio poi la Sinistra Giovanile stessa, assieme ai Verdi di Latina, organizzò perfino delle squadre volontarie di pulizia, per liberare quantomeno gli alberi, vittime anch’essi dell’aggressione di “manifesto selvaggio”. Il messaggio, seppur esemplificato con un’azione pratica che ha surrogato la latitanza della “Latina Ambiente”, evidentemente è rimasto inascoltato dall’amministrazione.
A questo punto non ci resta che invitare l’amministrazione stessa a non chiudere più ambedue gli occhi su questo fenomeno, e di essere coerente con il proprio indirizzo politico di valorizzazione del centro storico, attivandosi perché i responsabili siano adeguatamente sanzionati".
Ai nostri coetanei conservatori invece suggeriamo di concentrare le proprie energie, piuttosto che su mere attività di attacchini e portaborse, sulla proposta politica rispetto alla quale, nella logica di un confronto dialettico, troveranno nella Sinistra Giovanile sempre un attento e puntuale interlocutore.

Mauro Cascio


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE