Cronaca

Fondi. OGM, iniziative di Azione Giovani

23/11/2002

Il Presidente di Alleanza Nazionale, Francesco Ciccone, ed il Coordinatore Comunale di Azione Giovani, Luigi Vocella, fanno sapere che prosegue a gonfie vele la petizione popolare «Mangia come Parli», campagna di sensibilizzazione contro la presenza di Organismi Geneticamente Modificati nei nostri alimenti.
Sono ad oggi diverse centinaia, infatti, le firme raccolte dalla destra fondana per salvaguardare l’identità e le tradizioni del Nostro Paese, contro l’omologazione e lo sfruttamento delle multinazionali, per difendere il sistema agroalimentare italiano.
Lo stesso slogan dell’iniziativa, «OGM: tolleranza zero», vuole fortemente ribadire che la sicurezza alimentare è un diritto.


La petizione, organizzata a Fondi dal Circolo di AN "Salvatore Conte" e dal Circolo di AG "Giorgio Almirante", che sarà inoltrata al Parlamento Italiano, vede il favore del Ministro per le Politiche Agricole On. Gianni Alemanno e del Presidente della Regione Lazio On. Francesco Storace, chiede che sia ribadita una precisa posizione a tutela della qualità del sistema agroalimentare italiano, che siano garantite filiere OGMfree nell’agricoltura e nell’agroalimentare italiano, che sia assicurato un impegno a livello comunitario affinché nelle normative da adottare si garantisca la presenza di filiere OGMfree e la possibilità di scelta per i singoli Stati membri pur di fronte ad eventuali soglie di tolleranza a livello europeo.


«Mangia come Parli» ha, inoltre, senza dubbio rappresentato l’occasione per proporre un modo alternativo per affrontare i temi connessi alla globalizzazione.
Mentre qualcuno pensa di combatterla mettendo a ferro e fuoco le città, Noi siamo ripartiti dal Cuore delle città, le piazze, simbolo dell’identità e dell’appartenenza comunitaria, per rilanciare la lotta in difesa delle Nostre Tradizioni contro le pressioni omologanti delle lobbies finanziarie e delle multinazionali.


Il Circolo Territoriale d’Alleanza Nazionale di Fondi “Salvatore Conte” ed il Circolo Territoriale d’Azione Giovani “Giorgio Almirante” hanno da sempre assunto una posizione contraria all’utilizzo del transgenico, contro l’introduzione degli OGM nel Nostro Paese.
Alla base di questa scelta, oltre le ovvie considerazioni sulla salute dell’uomo e sull’impatto negativo nei confronti dell’ambiente e dell’agricoltura, vi è la convinzione che dietro la modificazione genetica vi sia l’interesse di multinazionali a caccia di mercati nuovi sia dal punto di vista geografico che dell’offerta.
La possibilità di creare, attraverso il principio della brevettabilità, un oligopolio nel mercato consentirebbe alle grandi imprese di ampliare a dismisura i profitti, “uccidendo” i piccoli coltivatori e le specificità e le tipicità d’ogni produzione nazionale, ponendo in essere un’ulteriore disgregazione dell’identità e delle appartenenze dei popoli.


Si ricorda, infine, che il Circolo d’AN “Salvatore Conte” ed il Circolo d’AG “Giorgio Almirante” terranno aperta la propria sede in Via Pietro Giannone (di fronte la Chiesa di S. Maria) ogni sera, dal lunedì al venerdì, dalle ore 19, per chi volesse aderire all’iniziativa.

Rita Bittarelli

    Tag

    Fondi

    Altre notizie di cronaca

    ELENCO NOTIZIE