Politica

I DS lanciano una provocazione: "Latina Scalo: Terra di nessuno...fino alle prossime elezioni"

22/09/2000


Il Coordinamento dei Democratici di Sinistra di Latina Scalo continua a far sentire la propria indignazione di fronte alle mille problematiche in cui versa il proprio territorio che nonostante sia ormai arrivato a contare più di 15mila abitanti, somigliando più ad una vera e propria città in termini di dimensioni e densità, continua però paradossalmente a rappresentare una delle zone della città di Latina che vive le più gravi condizioni di inadeguatezza e abbandono. "Purtroppo, i rappresentanti delle forze politiche di maggioranza, anche abitando nel quartiere, lo frequentano solo in prossimità di qualche competizione elettorale. Intanto il trasporto pubblico non esiste, non esistono né parchi, né giardini, né piazze, insomma non esistono luoghi e spazi di socializzazione ed incontro tra le persone. La conseguenza naturale è l'assensa totale di dibattito e confronto tra i cittadini. Nemmeno il Consiglio di quartiere riesce a fornire delle risposte adeguate, sia per incapacità che per mancanza di sensibilità nei confronti dei cittadini. La classe dirigente che attualmente lo compone è in gran parte costituita di "riciclati", personaggi che da anni gestiscono il Consiglio circoscrizionale a proprio uso e consumo, cambiando casacca ogni volta che cambia il vento.
Così, nel disinteresse e nell'abbandono generale ci vediamo costretti a protestare per reclamare i diritti minimi. Nel piazzale antistante il cancello della Scuola Media di Latina Scalo, due enormi eucaliptus stanno crescendo a dismisura diventando addirittura pericolosi per l'incolumità delle centinaia di bambini che tutte le mattine frequentano la scuola. Sarebbe necessario potarli e togliere i rami più pericolosi. In tutte le altre zone della città queste operazioni di ordinaria manutenzione avvengono senza solleciti, qui allo Scalo invece ci vediamo costretti a protestare a mezzo stampa. Quel piazzale in verità avrebbe bisogno di una vera e propria ristrutturazione visto che con le prime piogge puntualmente ritorna la palude".
La lettera dei Ds si conclude poi, con le rinnovate speranze miste alla solita incredulità che qualcosa si smuova prima di una prossima competizione elettorale!

Lucia De Blasio


    Altre notizie di politica

    ELENCO NOTIZIE