Eventi & Cultura

Sperlonga. Oreste Lionello ne «Il Mercante di Venezia»

20/08/2002

Tra gli ospiti più attesi nel cartellone degli appuntamenti estivi promossi dal Comune di Sperlonga, oggi (dalle ore 21) in piazza Fontana, sul lungomare, Oreste Lionello
presenta «Il mercante di Venezia»,
con traduzione, adattamento e regia di Giorgio Albertazzi,

con Virgilio Zernitz, Giada Desideri

e con Simone Martini, Irene d'Agostino, Massimo Giovannetti, Selene Gandini, Valerio Santoro, Beatrice Carrai, Fulvia Lorenzetti, Rossana Giordano, Paolo Santarelli.


Il grande Giorgio Albertazzi adatta e dirige una delle opere più famose e riprese di Shakespeare con un istrionico e bravissimo Oreste Lionello nei panni del parsimonioso Shylock: “Il mercante di Venezia”, uno dei lavori più ambigui e intriganti di Shakespeare. Un'opera in cui si contrappongono un mondo arcaico e favolistico, sprofondato in un clima da romanzo cavalleresco e simboleggiato da un luogo mitico e irreale come Belmonte e il nuovo mondo, pratico e affaristico, fondato sul dominio del denaro e rappresentato da Venezia, città per eccellenza dei mercanti. A Venezia fa capo l'intreccio del sanguinario contratto commerciale tra l'usuraio ebreo Shylock - figura memorabile alimentata da una sete inestinguibile di vendetta, intesa come unico possibile strumento di riscatto per gli affronti subiti in ragione della sua diversità - ed il mercante Antonio - uomo moderno animato da nobili sentimenti eppure afflitto da una inesauribile malinconia esistenziale. Belmonte, per contro, è luogo sospeso in cui, in un clima da Mille e una notte, si sviluppa la vicenda delle nozze di Porzia, maga-regina a metà tra una crudele Turandot e una novella Ginevra. Anello di congiunzione tra questi due universi destinati ad incontrarsi e a deflagrare, è Bassanio, gentiluomo squattrinato che è causa dell'infido contratto che lega la carne di Antonio all'odio di Shylock e al tempo stesso sposo predestinato di Porzia. Sarà lui che, attraverso il superamento di una serie di prove, compirà una sorta di percorso iniziatico che lo accomuna in qualche modo alle figure degli antichi cavalieri medievali.


Rita Bittarelli

    Tag

    Sperlonga

    Altre notizie di eventi & cultura

    ELENCO NOTIZIE