Sport

A Terracina la nona tappa della “Fina Marathon Swimming World Cup 2000”

06/09/2000

Nella sala conferenze dell’ombreggiata Villa Tomassini, a
Terracina, si è svolta oggi pomeriggio la presentazione per la nona tappa
della “FINA Marathon Swimming World Cup 2000” alla quale hanno
partecipato l’Assessore alle Attività Produttive Rossano Alla e
l’organizzatrice per la FIN Ambra Ronzoni.
La manifestazione, di altissimo livello internazionale organizzata dalla
FINA (Federation International de Natation Amateur), è alla sua terza
edizione nel comune di Terracina. Quella della cittadina della Maga
Circe è la penultima tappa di questa coppa mondiale, che ha visto il suo
svolgimento in stati come l’Argentina, gli Stati Uniti, il Canada, la
Slovenia, la Macedonia con la finalissima a Londra (Gran Bretagna).
Quest’anno, per mancanza di fondi, non si è potuta avere la finale qui a
Terracina; il comune, infatti, ha riscosso “solo” 10.000 $ (22.000.000 Lit.) dalle proprie casse: troppo poco, rispetto
all’offerta della capitale inglese, per aggiudicarsi la finale…
Il premio di 10.000 $ andrà al vincitore della competizione sportiva,
che si svolgerà sull’asse Sperlonga – Terracina. Si partirà il prossimo
sabato alle 11.00 dalla spiaggia dello stabilimento balneare
“Grotta dei Delfini”. Gli atleti dovranno percorrere 500 mt., in
direzione Sud – Est, per trovarsi la prima boa di virata; da qui
dovranno nuotare seguendo la costa fino all’altezza del Lago Lungo. Qui
troveranno l’aggancio con le barche appoggio e partiranno in mare aperto
in direzione Terracina doppiando il porto canale per arrivare al porto
Badino. Qui ci sarà la seconda boa ed i nuotatori dovranno
tornare indietro per arrivare al traguardo sulla spiaggia “Lido”.
L’arrivo dei primi agonisti è previsto intorno alle 15.00/16.00, e gli
altri partecipanti avranno 2 ore di tempo, dall’arrivo del primo, per
poter completare la loro prestazione. La premiazione avverrà alle 18.00
nel Piazzale Lido.
L’organizzatrice per la FIN (Federazione Italiana Nuoto) Ambra Ronzoni,
dopo aver illustrato il percorso, si è soffermata per ringraziare le
Forze armate che hanno prontamente risposto al suo invito; difatti
saranno presenti motovedette e gommoni della Guardia Costiera, Guardia
di Finanza, Carabinieri e Polizia oltre ad avere un importante appoggio
nella terra ferma dato dalle ambulanze della Croce Rossa Italiana e
logistico della Guardi Forestale. Per poter sempre avere un quadro reale
della situazione in mare, verranno impiantati dei ponti radio su alcune
barche appoggio per un totale complessivo di 30 barche per la sicurezza
degli atleti.
A presiedere la competizione sportiva sarà un rappresentante della FINA
proveniente dalla Repubblica Ceca: il dottor Novak.
Nella classifica generale troviamo il francese Stephane Lecat in testa
con 78 punti, seguito da Chaillou (Arg) con 65. Lecat, quindi, ha buone
probabilità di vincere il primo , pari a più di 220 milioni.

Mauro Cascio


    Altre notizie di sport

    ELENCO NOTIZIE