Economia

Niente soldi per 300 agricoltori. Finalmente la delibera della Regione. La soddisfazione di Coldiretti

05/09/2000

Qualche giorno fa la Giunta Regionale del Lazio
ha approvato una delibera mediante la quale si
è concluso positivamente un'imbarazzante e spiacevole situazione sospesa dalla precedente
Amministrazione Regionale: la mancata liquidazione a circa 300 giovani agricoltori delle pratiche istruite per il "Primo insediamento in agricoltura" durante il precedente periodo di programmazione regionale 1994/99. «Le pratiche suddette», spiega Daniela Sartori, presidente provinciale della Coldiretti, «erano state sottoposte ad un'istruttoria che si era conclusa positivamente ma la liquidazione era stata impossibile per la mancanza di fondi disponibili per soddisfare l'enttà del finanziamento (più di 9 miliardi di lire): il tutto era noto grazie ad una lettera fatta recapitare al domicilio dei diretti interessati (e malcapitati). Per la provincia di Latina la vicenda interessava ben 270 giovani!». La Coldiretti non può che esprimere soddisfazione per la delibera: «È un atto concreto mediante il quale i nuovi amministratori regionali hanno dimostrato sensibilità e volontà di rispettare gli impegni presi. È un buon segno per collaborare fattivamente insieme nel futuro, per risolvere gli innumerevoli problemi che affliggono il settore agricolo. L'agricoltura laziale ha tutti i numeri per diventare una grande forza trainante per l'economia della Regione e necessita di tutta l'attenzione per potenziarla e supportarla adeguatamente».

Mauro Cascio


    Altre notizie di economia

    ELENCO NOTIZIE